la grande fuga

  • La vita come una missione, Domenico Tuttolomondo: "Da bambino sognavo d'essere un medico"

  • A spasso per il mondo con un sogno in tasca, Pietro: "La mia vita in Francia"

  • Testa e cuore dentro una grande metropoli, Alessandro Sallì: "Sono un figlio lontano della mia terra"

  • Dalle tv locali fino a "mamma Rai", Giovanni Taglialavoro: "Ho realizzato il mio sogno"

  • In Belgio con un sogno grande, Gianni: "Lavoro in una multinazionale e sono fiero di me"

  • Un riscatto chiamato Brescia, Silvia Sciabica: "Ho visto in faccia il Covid-19, Sicilia mia mi manchi"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Testa e mani per inventare, l'agrigentino Luigi Greco: "Arrivare in auto mi fa piangere dall'emozione"

  • L'ambizione di partire ed il desiderio di tornare, Diego Puzzangara: "Vi racconto il mio mondo"

  • La recitazione come esigenza, l'attrice Selene Caramazza: "Quell'incontro con Claudia Cardinale..."

  • Un giramondo in Guatemala, l'agrigentino Filippo: "Sogno un futuro vicino alla mia famiglia"

  • Teatro e musica come vocazione, il baritono Stefano Trizzino: "Sogno New York"

  • Nel segno di Prada, Angelo Airò Farulla: "A Milano con impegno e determinazione"

  • Tra lusso e intraprendenza, il blogger Edoardo Alaimo: "Vi apro le porte del mio mondo"

  • Migliaia di tamponi contro il Covid 19, Dario: "Quei visi martoriati dalle strisce delle mascherine"

  • Un'infermiera di Realmonte a Milano, Federica: "Ho visto gente morire senza salutare i propri cari"

  • Un infermiere favarese a Milano, Carmelo: "Noi stiamo combattendo voi fate la vostra parte"

  • Una scalata a mani nude, Samantha Cipolla: "Sono un architetto e lavoro in Germania"

  • Una nuova vita a Treviso, Clelia Cacciatore: "Sono partita per trovare lavoro"

  • Dublino e Milano non bastano, il ghostwriter Alberto Isola: "Lampedusa sei speciale"

  • Pingitore sulla sua strada, l'attore e truccatore Enzo Piscopo: "Ecco la mia vita"

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • La moda nelle vene e l'arte nelle mani, Luisa Luparello: "Sono legata a doppio giro alla mia città"

  • Il business man agrigentino a Milano, Mauro Montante: "Ho lasciato la mia città a 18 anni"

  • Un ristoratore agrigentino in Nuova Zelanda, Michele Passarello: "Ecco la mia vita"