rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Volley

A2: una sontuosa Aragona annienta Sassuolo, 3-0 e tifosi in tripudio

Contro l'ex capitano Moneta, le siciliane hanno sfoderato la miglior prestazione di questa stagione

La più bella Seap Dalli Cardillo Aragona della stagione batte nettamente e meritatamente il Sassuolo, una delle squadre più forti e più in forma del campionato di Serie A2, girone A. Il sestetto di Stefano Micoli si è imposto 3-0 con questi parziali: 25-23, 26-24, 25-18. La Seap Dalli Cardillo Aragona ha giocato la partita perfetta in ogni fondamentale, nonostante le concomitanti assenze delle titolari Comotti e Zech infortunate. Al loro posto Bisegna e Zonta, che insieme alle altre compagne di squadra sono state superiori all’avversario in ogni fondamentale. A fine gara, il Presidente Nino Di Giacomo ha annunciato a malincuore la “separazione” consensuale con il coach Stefano Micoli il quale ha avuto una richiesta irrinunciabile da un glorioso e prestigioso club del campionato di Serie A1 di pallavolo femminile. La Società aragonese non ha assolutamente voluto privare il coach bergamasco di questa grande opportunità professionale e lavorativa e Micoli, dunque, questa sera, ha lasciato la panchina dell’Aragona. 

Tornando alla partita del PalaMoncada di Porto Empedocle, la Seap Dalli Cardillo Aragona è scesa in campo con Caracuta al palleggio, Stival opposto, Bisegna e Negri centrali, Dzakovic e Zonta martelli – ricevitori e Vittorio libero. Nel corso del match sono entrate e bene Ruffa e Casarotti, che hanno dato il loro importante contributo alla squadra per la vittoria finale. Il Sassuolo di coach Venco ha iniziato la partita con Balboni in regia e la polacca Rasinska nel ruolo di opposto, l’ex Aragona Moneta e Gardini schiacciatrici, Civitico e Busolini al centro, e Rolando libero. Poi spazio anche al secondo libero Colli, Zojzi e Cantaluppi. 

Il primo set inizia nel segno dell’equilibrio, con entrambe le formazioni entrate subito in clima partita. Le padrone di casa, trascinate da una superlativa Dzakovic, chiudono avanti al primo significativo parziale: 8-7. Sassuolo con Gardini in evidenza reagisce e passa a condurre 15-16. Finale di set punto a punto con sorpassi e contro sorpassi, ma è il sestetto aragonese ad avere la meglio nei momenti topici. Sassuolo annulla una prima palla set ma poi Gardini sbaglia il servizio e Aragona chiude sul filo di lana. Anche il secondo set è bellissimo e ricco di emozioni. 

Sassuolo sembra più compatto e organizzato nel gioco d’attacco: 4-8. Poi la Seap Dalli Cardillo Aragona risistema la ricezione e contrattacca con maggiore incisività con Zonta, Stival e Dzakovic. Ottimo il lavoro al centro di Bisegna e Negri, mentre il libero Vittorio dà sicurezza al reparto difensivo. 

La squadra di casa recupera e piazza un 6 a zero che manda in crisi le quotate avversarie: 16-15. Sassuolo impatta sul 21-21 e passa a condurre 22-24. L’Aragona c’è e annulla con caparbietà entrambi i set point, per poi correre a vincere con determinazione il set ai vantaggi: 26-24. E’ il parziale che galvanizza la Seap Dalli Cardillo Aragona e spegne definitivamente i sogni di gloria delle nero-verdi. Caracuta e compagne rimangono concentratissime e continuano a giocare un’ottima pallavolo: 8-6 e 16-14

Il sestetto ospite esce definitivamente dalla partita nel finale (21-17). Al primo match point è festa Aragona con Caracuta che mura l’ex capitano dell’Aragona Moneta per il definitivo 25-18. Tre punti importantissimi per la Seap Dalli Cardillo Aragona che sale in classifica a quota 14 e mercoledì prossimo, al PalaMoncacada, alle ore 20.30, il recupero della terza giornata di ritorno contro il San Giovanni in Marignano, un’altra corazzata del girone.   
A fine partita la schiacciatrice montenegrina Danjiela Dzakovic è stata premiata come migliore giocatrice in campo e come migliore top scorer del match. Dzakovic ha ricevuto in premio il prestigioso vino Etna Rosso del versante settecento in versione magnum messo in palio dallo sponsor CVA Canicattì e il premio “Dolcemente Blanco” dello sponsor Azienda Blanco di Niscemi. Entrambi i premi sono stati consegnati dal Comandante provinciale dei Carabinieri di Agrigento, il Colonnello Vittorio Stingo. Il tabellino del match: 

PALLAVOLO ARAGONA-GREEN WARRIORS SASSUOLO 3-0 (25-23; 26-24; 25-18)

SEAP DALLI CARDILLO ARAGONA: Caracuta 1, Stival 10, Dzakovic 20, Negri 6, Vittorio (L), Zonta 9, Ruffa, Casarotti 1, Bisegna 4. All.: Stefano Micoli

GREEN WARRIORS SASSUOLO: Mammini ne, Colli, Zojzi, Balboni 1, Gardini 10, Cantaluppi 4, Moneta 4, Fornari n.e., Busolini 9, Rasinska 7, Rolando (L), Civitico 11, Stanev n.e., Semprini n.e.. All. Venco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: una sontuosa Aragona annienta Sassuolo, 3-0 e tifosi in tripudio

AgrigentoNotizie è in caricamento