rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Volley

A2: primo set illusorio per Aragona, a Ravenna una sconfitta meritata

L'1-3 subito dalla formazione siciliana è il risultato di un atteggiamento troppo rinunciatario dopo l'ottima partenza

Brutta prestazione e sconfitta più che meritata per la Seap Dalli Cardillo Aragona che cede in quattro set all’Olimpia Teodora Ravenna, quartultima in classifica. La squadra di coach Pasqualino Giangrossi parte benissimo, vince il primo set, ma poi subisce il gioco delle padrone di casa che dominano i restanti parziali.  Un crollo inspiegabile contro un avversario sicuramente alla portata del sestetto aragonese. La gara era valida per il recupero della quinta giornata di ritorno del campionato di Serie A2, girone A. L’Olimpia Teodora Ravenna, priva della schiaciatrice Guasti, scende inizialmente in campo con Foresi al palleggio, Colzi e Torcolacci centrali, Pomili e Fontemaggi in banda, Bulovic opposto, libero Rocchi. La Seap Dalli Cardillo Aragona risponde con Caracuta in regia, Stival opposto, Zech e Dzakovi martelli – ricevitori, Bisegna e Negri centrali, libero Vittorio. 

Nel corso della partita spazio anche a Casarotti, Zonta e Ruffa. Assente per infortunio Cometti. La Seap Dalli Cardillo Aragona approccia bene la partita e con un perfetto gioco di squadra scappa a condurre 3-7. Le padrone di casa riescono a riorganizzare le fila e passano a condurre 11-10. Poi si gioca punto a punto con Ravenna avanti 18-16. Caracuta e compagne alzano l’asticella della concentrazione e con caparbietà mettono a segno 4 punti di fila per il 18-20. Il finale regala forti emozioni con la Seap Dalli Cardillo Aragona determinata a portare a casa il primo set: 19-22. Ravenna non ci sta, recupera e sorpassa le ospiti: 24-23 grazie ad una ricezione errata.

Le new entry Casarotti in regia e Zonta in attacco danno scacco matto alle giallorosse. Il set è vinto con merito dalla Seap Dalli Cardillo Aragona 25-27 con la schiacciata di Zonta. Il secondo set inizia con una leggera supremazia della formazione di casa, avanti al primo significativo parziale 8-5. Poi qualche errore di troppo in costruzione del gioco di Aragona, favorisce il Ravenna che aumenta il vantaggio 12-8. Dopo il time out di coach Giangrossi, la Seap Dalli Cardillo Aragona recupera due punti con le bordate di Stival (12-10). Torcolacci mette a segno il 16-13, Pomili sigla il 17-14 e due servizi di Piomboni fissano il punteggio sul 20-14. Set praticamente compromesso per il sestetto aragonese.

Il Ravenna domina il finale 22-16 prima e 24-16 dopo. Bisegna annulla la prima palla set e Dzakovic la seconda, ma le rossonere chiudono il parziale con Colzi: 25-18. Partenza sprint della Teodora Ravenna nel terzo set: 4-0 e subito time out di coach Giangrossi. La Seap Dalli Cardillo Aragona torna in campo con più convinzione e riduce lo svantaggio: 4-2. Il pallonetto di Bulovic fissa il parziale sul 7-5. Ravenna cresce sia muro che al servizio e aumenta il vantaggio: 11-6. La Seap Dalli Cardillo Aragona perde brillantezza in ricezione ed è poco incisiva in attacco: 14-8 e secondo time out di Giangrossi. Nei momenti topici il Ravenna non sbaglia e continua ad aumentare il vantaggio: 19-10.

Le padrone di casa giocano decisamente meglio delle avversarie e dettano legge nel finale: 22-11. La Seap Dalli Cardillo Aragona continua a sbagliare in ricezione e si arrende 25-12 con l’attacco perfetto di Pomili.  La Seap Dalli Cardillo Aragona va sotto anche ad inizio di quarto set: 3-0 e time out di coach Giangrossi. L’Olimpia Teodora Ravenna continua a giocare una pallavolo efficace (7-3). La Seap Dalli Cardillo Aragona lotta ma fatica a rientrare in partita: 16-9. Il sestetto di casa amministra il corposo vantaggio e si porta a condurre 20-11. La squadra di Giangrossi alza ben presto bandiera bianca e si arrende: 23-11. Finale di gara tutto di marca ravennate e vittoria in rimonta meritata. L’Olimpia Teodora Ravenna chiude 25-13 con Torcolacci. Il tabellino del match:

OLIMPIA TEODORA RAVENNA-SEAP DALLI CARDILLO ARAGONA 3-1 (25-27, 25-18, 25-12, 25-13)

RAVENNA: Pomili 13, Fontemaggi 7, Colzi 15, Torcolacci 16, Foresi 2, Bulovic 23, Rocci (L), Piomboni 2, Spinello, Vecchi, Salvatori n.e., Monaco n.e., Sestini n.e. All. Bendandi  

ARAGONA: Caracuta, Stival 15, Dzakovic 12, Zech 11, Bisegna 4, Negri 3, Vittorio (L), Zonta 1, Ruffa, Casarotti. All. Giangrossi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: primo set illusorio per Aragona, a Ravenna una sconfitta meritata

AgrigentoNotizie è in caricamento