Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

"Leonesse biancazzurre", l'Aragona batte il Santa Teresa di Riva e zittisce tutti

Le biancazzurre hanno sfoderato una superba prestazione in ogni fondamentale e al termine di un'autentica battaglia agonistica sono riuscite ad imporsi per 3 set a uno, portando a casa l'intera posta in palio

Un mercoledì da leonesse per la Seap Dalli Cardillo Aragona. La squadra di coach Massimo Dagioni vince in rimonta sull'insidioso campo dell'Amando Volley Santa Teresa di Riva, nella gara di recupero della seconda giornata di andata del campionato di serie B1, girone E2. Le biancazzurre hanno sfoderato una superba prestazione in ogni fondamentale e al termine di un'autentica battaglia agonistica sono riuscite ad imporsi per 3 set a uno, portando a casa l'intera posta in palio. Questi i parziali: 25-21, 22-25, 21-25, 34-36. Con questi tre punti il sestetto del presidente Nino Di Giacomo sale in classifica a quota 12 punti e conquista la quarta vittoria in sei partite. Ancora una partita da incorniciare per l'opposto torinese Sara Stival, con 31 punti a referto. Ottima la regia di Valeria Carucata che ha mandato a segno tutte le compagne di squadra che sono scese in campo: Moneta 16 punti, Cappelli 15, Borelli 9, Murri 9, Beltrame 4.

Sporca il tabellino anche il libero Federica Vittorio che, grazie ad una delle tantissime ottime difese, si regala la gioia di un punto, dopo una prestazione ai limiti della perfezione. In campo anche Fabiola Ruffa che con le sue battute ha messo spesso in difficoltà la ricezione avversaria. Per le padrone di casa, le migliori in campo sono state Ferrarini 18 punti e Bertiglia 17. L'ex Aragona Melissa Dona' si è fermata a 14 punti in quattro set. La partita si è disputata a Letojanni presso la palestra del plesso scolastico "Enrico Fermi". Il derby inizia nel segno del sestetto di Antonio Jimenez che, approfittando del solito approccio sbagliato della Seap Dalli Cardillo Aragona, scappa sul 7 a zero prima e sul 9 a 1 dopo. L'Amando Volley amministra il corposo vantaggio senza particolari problemi, con la squadra di Dagioni fallosa e imprecisa in ricezione e in attacco. L'ex Dona' mette a terra il pallone del 21-14. Poi l'Aragona ha un ottimo finale di set e si porta a meno 3 dalle padrone di casa (23 - 20). L'Amando Volley rimane concentrato, si guadagna ben quattro set point e chiude 25-21. Il ritorno in campo premia il coraggio e la voglia di rivalsa di Caracuta e compagne. La squadra aragonese riassetta muro e difesa, e con caparbietà riesce a dominare l'avversario.

I parziali sono tutti a favore della Seap Dalli Cardillo Aragona: 8-3 e 16 - 14. Poi si gioca a punto fino al 22 pari con Beltrame in campo al posto della Cappelli. L'Aragona non sbaglia più nulla e grazie ad un pesante break conquista il set 25-22 con l'attacco di Allison Beltrame. Anche il terzo set è equilibrato e regala scampoli di ottima pallavolo. La Seap Dalli Cardillo Aragona, grazie ad un ottimo gioco di squadra, si porta a condurre 11 a 6 prima e 16 a 12 dopo.

Le biancazzurre mantengono costantemente 5 / 6 punti di vantaggio con Stival a martellare il Santa Teresa di Riva sia dalla prima linea che dalla seconda. Le padrone di casa dimezzano lo svantaggio con Ferrarini (22 - 20), ma il finale è di chiara marca aragonese che corre a vincere 25 - 21. Il quarto set regala forti emozioni ed è interminabile. Le due formazioni si danno gran battaglia in ogni punto.

L'Amando Volley è avanti 16-10 prima e 19-16 dopo. La Seap Dalli Cardillo Aragona ritrova l'assetto tattico perfetto nel finale e con grande determinazione riacciuffa le padrone di casa (23 - 23). La centrale Borelli al servizio regala il primo match point all'Aragona che il Santa Teresa annulla con classe ed esperienza. E si va così ai vantaggi con sorpassi e contro sorpassi, con set point e match point sistematicamente annullati.

 Si continua ad oltranza finché la Seap Dalli Cardillo Aragona azzanna finalmente il set e l'avversario con un muro vincente che regala il definitivo 36 a 34. Sabato prossimo, 6 marzo, alle ore 18, le due squadre si ritroveranno ancora di fronte al palasport Pippo Nicosia di Agrigento per la settima giornata. Lo spettacolo è assicurato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Leonesse biancazzurre", l'Aragona batte il Santa Teresa di Riva e zittisce tutti

AgrigentoNotizie è in caricamento