menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto www.scaligerabasket.it

Foto www.scaligerabasket.it

La Fortitudo ko contro Verona, Ciani: "Abbiamo lottato su ogni pallone"

Finisce 83 a 78 la partita di ritorno tra la prima della classe Tezenis Verona e la Fortitudo Agrigento. "Come ci aspettavamo Verona ha giocato con grandissimo furore". Sono queste le parole a caldo del coach biancazzurro

Finisce 83 a 78 la partita di ritorno tra la prima della classe Tezenis Verona e la Fortitudo Agrigento.   IL MATCH - La Tezenis parte subito con tanta energia, avanti 12-6 con un gioco a due Monroe-Umeh allo scoccare dei primi cinque minuti di partita e 18-6 a 3'35” con una bomba di Umeh, alla fine del primo quarto (27-19) già a quota dieci insieme a Monroe. La Tezenis va al primo miniriposo con un vantaggio di 12 punti, frutto anche del 91% al tiro da due e i sei assist di De Nicolao. 

Il divario resta superiore alla doppia cifra, sul 23-10 dopo 2'25” grazie ad un'altra bomba di Umeh e sul 35-20 a 6'52” con tre di Boscagin. Due di Ndoja allargano il divario sul 41-24 a 4'18”, il PalaOlimpia applaude l'assist proprio di Ndoja per i due facili di Monroe che spostano il risultato sul 43-27 a 2'42” dall'intervallo. Agrigento ha un sussulto, trova i punti di Piazza, Saccaggi e Williams fino a risalire 45-34 alle soglie dell'ultimo minuto. Sul pallone conclusivo Agrigento recupera palla ma forza la conclusione con De Laurentis quando sul cronometro c'è ancora qualche secondo, giusto il tempo per Umeh di fare tutto il campo e consegnare nelle mani di Monroe il pallone del 47-34. Intervallo. 

L'inerzia è sempre nelle mani della Tezenis, che non scende mai sotto i dieci di vantaggio e raggiunge anche i 17 col canestro di Monroe a 4'15” da tre quarti gara. A 1'48” Agrigento scende sul 66-54 coi due punti di De Laurentis. Piazza manda sul ferro l'ultimo pallone del terzo quarto, al 30' il tabellone dice 70-56. 

Reati riconsegna alla Tezenis diciassette punti di vantaggio (73-56) rompendo il ghiaccio dopo due minuti senza canestri da una parte e dall'altra. De Nicolao (7'24") mette la bomba del 76-58, Reati il +21 a 6'47" nuovo massimo vantaggio della serata. La Tezenis entra negli ultimi cinque minuti di partita sul 79-61 ed un quasi canestro di Gandini, con la palla che carambola più volte sul ferro ed esce dopo un gran movimento da sotto. Ultimi due minuti, Agrigento è lontana 12 punti (83-71). Gandini esce per cinque falli, Reati si guadagna l'applauso della curva stoppando Piazza che segna anche l'ultimo canestro dell'incontro. Termina 83-74.

"Come ci aspettavamo Verona ha giocato con grandissimo furore, in particolare Umeh, che ha recuperato gli errori fatti durante la scorsa partita con il Barcellona – spiega il coachdella Fortitudo Agrigento, Franco Ciani - hanno avuto, ritmo, energia, precisione e sono stati difficili da arginare, tanto è vero che ci abbiamo provato ma loro sono riusciti ad allungare e hanno dato due strappi alla partita che li ha condotti alla vittoria".

E continua: "Noi non abbiamo giocato male, in particolare è stata positiva la seconda parte della gara, in cui abbiamo mostrato la nostra capacità di lottare su ogni pallone, mantenendo il ritmo e riducendo il divario numerico che è divenuto accettabile, considerando che Verona oltre ad essere la prima in classifica, era reduce di una sconfitta che voleva assolutamente recuperare giocando in casa. Abbiamo fatto un piccolo passo in avanti, in una delle situazioni che era certamente la peggiore per riprendere a giocare, dopo la pausa".

Il ritmo incalzante del campionato vede la Fortitudo già protagonista di un nuovo importante match, domenica alle 18 al Palamocada. Oggi, infatti, già di rientro, il roster del coach Ciani sarà impegnato sul parquet del Palmoncada per le ultime ore di allenamento prima dell’appuntamento con Casale Monferrato.

?FORTITUDO MONCADA AGRIGENTO 74
Evangelisti 2, Williams 13, Chiarastella 10, Piazza 10, Dudzinski 11, Vai 3, Tartaglia, De Laurentiis 10, Saccaggi 6, Udom 9.
All. Ciani
 
TEZENIS VERONA 83
Umeh 22, De Nicola 7, Boscagin 6, Ndoja 10, Monroe 20, Reati 8, Bartolozzi, Mazzantini, Gandini, Giuri 10.
All. Ramagli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento