Niente ripresa per i dilettanti, la serie D si ferma: il Licata chiude al settimo posto

Nel corso della riunione il presidente della Figc Gravina ha anche annunciato il riavvio del tavolo il tavolo dedicato alla riforma dei campionati, interrotto dall’emergenza da Covid-19, come più volte richiesto dalla stessa LND.

Operazione ripartenza per il calcio? Si, ma non per i campionati dilettantistici. Adesso è ufficiale, la serie D si ferma, con essa anche tutti quanti gli altri campionati minori. Sono tantissime le squadre di calcio dell’Agrigentino che non torneranno a giocare. Una su tutte è il Licata. Campionato finito per la squadra gialloblu, che chiude la stagione 2019/20 al settimo posto.

“È una decisione adottata nel rispetto del superiore interesse della tutela della salute di tutti i soggetti che a vario titolo prendono parte alle nostre competizioni - ha dichiarato il presidente della LND Cosimo Sibilia - la peculiarità del mondo dilettantistico rende estremamente complicato ipotizzare, pur volendolo immaginare, uno slittamento del termine della stagione oltre il 30 giugno, come stabilito invece per i professionisti la cui scadenza è stata prorogata al 31 agosto, per concludere le rispettive attività entro il 20 dello stesso mese”. 

Nel corso della riunione il presidente della Figc Gravina ha anche annunciato il riavvio del tavolo il tavolo dedicato alla riforma dei campionati, interrotto dall’emergenza da Covid-19, come più volte richiesto dalla stessa LND. Un tema, quello della revisione dei format, peraltro presente nel programma dell’attuale governance federale. Nella prossima riunione tutte le componenti porteranno le proprie proposte. “Le nostre - aggiunge Sibilla - saranno concrete e pensate in un’ottica di sistema".

Lo stop definitivo ai campionati dilettantistici di calcio a 11, di futsal e femminile, sia a livello nazionale che regionale, lo ha sancito il consiglio federale che si è tenuto oggi a Roma. Sarà sempre lo stesso organismo, chiamato a riunirsi nelle prossime settimane, a stabilire i criteri relativi agli esiti delle competizioni. Al consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, che si terrà venerdì 22 maggio, spetterà invece il compito di formulare delle proposte al riguardo da presentare poi al Consiglio della Figc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento