menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Secondo Ronde città delle Maccalube: via alle iscrizioni

La gara, a meno di un mese dalla sua partenza apre ufficialmente le iscrizioni, suscitando subito un grosso interesse tra i piloti, fermi per la pausa invernale ma sempre desiderosi di tornare al volante dei loro bolidi

Continuano incessanti i preparativi in casa Proracing per la realizzazione della seconda edizione del Rally Ronde Città delle Maccalube, appuntamento che inaugura la stagione rallistica 2013, in programma il 16 ed il 17 marzo. La gara, a meno di un mese dalla sua partenza apre ufficialmente le iscrizioni, suscitando subito un grosso interesse tra i piloti, fermi per la pausa invernale ma sempre desiderosi di tornare al volante dei loro bolidi.

Confermate già molte iscrizioni, molte delle quali provenienti dai principali big locali e dall’intera ottava zona rallistica. Vista anche la data favorevole e un percorso molto tecnico, non è da escludere la presenza di equipaggi provenienti da oltre lo stretto, pronti a testare i propri mezzi in vista della nuova stagione, e per questo già in contatto con gli organizzatori.

Il periodo dedicato alle iscrizioni precederà la fase operativa che avrà inizio con le verifiche sportive e tecniche del 16 marzo, previste presso lo stadio comunale di Aragona in provincia di Agrigento.

Dopo la serale cerimonia di partenza dalla centralissima via Roma, le ostilità si apriranno domenica 17 marzo a partire dalle 8.31, ora dello start del primo dei quattro passaggi previsti nei 9 km della prova speciale “Aragona”, intervallati da quattro parchi assistenza, che saranno ospitati dal Centro ASI presso la Zona Industriale di Aragona.

Un percorso lungo in totale 266,58 km, che insieme al suo trasferimento ripercorrerà le caratteristiche strade che circondano la “Riserva Naturale Integrale Macalube di Aragona”, proprio intorno all'Occhiu di Macalubi (appellativo locale della zona), il quale ha da sempre esercitato un grosso fascino sulla popolazione locale e sui viaggiatori stranieri. Un fango sgorgante dal terreno che già in epoca romana veniva utilizzato per cure reumatiche e di bellezza. 

Nel corso dei secoli il luogo ha ispirato numerose leggende: secondo una di queste i fenomeni eruttivi dell'area sarebbero iniziati nel 1087, a seguito di una sanguinosa battaglia tra Arabi e Normanni: il liquido grigiastro sospinto dall'attività eruttiva fu così ribattezzato sangu di li Saracini (il sangue dei Saraceni). Un contesto paesaggistico unico che, grazie al prezioso supporto di Federalberghi Agrigento, verrà proposto nel migliore dei modi ai piloti e al pubblico proveniente da tutta la Trinacria. 

La manifestazione è stata quindi patrocinata dal Comitato Provinciale del Coni e dalla Provincia Regionale di Agrigento grazie agli assessorati dello sport e del turismo.

Oltre alla partnership con “92021 Cocktail & Winbar”, “Mancuso Gelati” ed il movimento culturale Alba Chiara, fondamentale la collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Aragona con a capo il primo cittadino Salvatore Parello, che ha fortemente voluto la seconda edizione della gara, organizzata dalla società sportiva dilettantistica Proracing srl presieduta da Leonardo Cognata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento