rotate-mobile
Sport

Volley, niente partite "in casa" per la Seap Dalli Cardillo: inutilizzabile il palasport "Pippo Nicosia"

Il tetto della struttura è troppo basso secondo le normative vigenti. Le partite casalinghe si disputeranno nella nuova palestra distrettuale di via Ugo La Malfa ad Agrigento oppure al palasport "Giudici Saetta e Livatino" di Canicattì

La Seap Dalli Cardillo Aragona approda in Serie A2 ma è costretta a migrare verso altre strutture diverse dal proprio impianto: le partite casalinghe, infatti, si disputeranno nella nuova palestra distrettuale di via Ugo La Malfa ad Agrigento oppure al palasport "Giudici Saetta e Livatino" di Canicattì.

Tutto questo perché lo storico palazzetto dello sport Pippo Nicosia di Agrigento non ha i requisiti richiesti per poter ospitare le gare del secondo massimo campionato nazionale di pallavolo femminile. 

Il nuovo regolamento della Lega Pallavolo Serie A Femminile non prevede più nessuna deroga, come accadeva in passato. 

In particolare l’altezza del tetto non ha la misura standard di 7 metri e 50 centimetri così come prevede il regolamento Fipav. Il tetto del “Pippo Nicosia” ha un’altezza di 7 metri. E’ quanto rilevato dall’architetto Alessandro Pirona, responsabile della organizzazione e della logistica della Lega pallavolo Serie A femminile che, dopo un recente sopralluogo al palasport Pippo Nicosia, non ha rilasciato l’omologazione. 

La società biancazzurra, dunque, si è subito messa in moto ed è corsa ai ripari per reperire un campo alternativo. Il presidente Nino Di Giacomo e l’architetto Alessandro Pirona hanno visitato il palasport di Canicattì, così come la nuova palestra distrettuale di Agrigento in piazza Ugo La Malfa. Entrambe le strutture hanno ottenuto l’omologazione per la disputa delle partita di serie A2. 

Il presidente Nino Di Giacomo ha subito incontrato l’assessore allo sport del Comune di Agrigento, Costantino Ciulla, per trovare un’intesa e rendere agibile la moderna palestra distrettuale entro il prossimo 10 ottobre, data d’inizio del campionato di Serie A2. 

Ciulla ha garantito il massimo impegno per la risoluzione del problema in tempi rapidi. 

Se per quella data la struttura di Agrigento non dovesse essere pronta, la Seap Dalli Cardillo Aragona sarà costretta a giocare le partite casalinghe al palasport “Giudici Saetta e Livatino” di Canicattì. 

Il palasport Pippo Nicosia, al momento, sarà utilizzato solo per gli allenamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, niente partite "in casa" per la Seap Dalli Cardillo: inutilizzabile il palasport "Pippo Nicosia"

AgrigentoNotizie è in caricamento