menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Aics

Aics

Sciacca, progetti virtuosi al 23esimo Trofeo di Natale Città di Sciacca

Un percorso di crescita educativa e culturale che molti giovani studenti stanno effettuando da qualche mese, con l’intento di perseguire un importantissimo obiettivo sociale: prevenire e contrastare alcol, fumo, droga e nuove dipendenze patologiche

Il 23° trofeo di Natale città di Sciacca quest’anno è stato caratterizzato dall’importante gara interprovinciale di abilità motoria rivolta a tanti bambini, dalla spettacolare esibizione di arti marziali e dalla promozione di uno straordinario progetto educativo per gli alunni di diverse scuole medie della provincia.

“UN MONDO DI BENESSERE” non è una formula di un’agenzia di viaggi, né tantomeno lo slogan di un centro estetico, è un progetto educativo e culturale finanziato dall’ Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro della Sicilia e promosso dal Comitato Provinciale AICS di Agrigento.

Nel corso della giornata, all’interno del pallone tenda della città di Sciacca, si sono confrontati più di 250 giovanissimi allievi di karate in un percorso di abilità motorie cronometrato: Sciacca, Poggio Reale, Menfi, Ribera e Raffadali sono stati i club partecipanti sotto l’organizzazione generale del maestro Pippo Piazza e la collaborazione del Comitato Provinciale AICS di Agrigento. 

Riferisce il prof. Fabrizio Ragusa, presidente del Karate club di Raffadali e Dirigente Prov.le AICS di Agrigento: “Sono trascorsi circa tre mesi dall’inizio di questo straordinario corso di Karate presso la città di Raffadali, ed essendo un discreto osservatore delle cose, devo ammettere che in base alla situazione di partenza degli allievi, oggi si possa dire che il livello motorio globale dei nostri allievi è migliorato visibilmente.

Un riconoscimento va dato innanzi tutto a noi genitori che abbiamo creduto e crediamo nel valore di questa antica disciplina orientale, un grande merito va all’eccellente professionalità del maestro Catanzaro, ma soprattutto va dato merito ai nostri vivaci ed energici bambini, che hanno dimostrato di essere veri appassionati e allievi diligenti.

Il karate non è uno sport e basta, è una disciplina sportiva educativa utilissima per la crescita sana dei nostri figli: IL BELLO (paesaggio, teatro, arte, sport) EDUCA AD EVITARE IL BRUTTO (fumo, droga, alcool) E INDUCE AL BENESSERE”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento