rotate-mobile
Sport

Un giovane veterano, Ruben Zugno: "Fortitudo, serve continuità"

Il giovane play maker debutta in sala stampa, alla sua prima tra i grandi, il siciliano si è già fatto notare

Serio, silenzioso e professionale. Ruben Zugno, debutta in sala stampa. Alla sua prima nel campionato dei "grandi" il promettente play maker fissa l'obiettivo: "Dobbiamo migliorare". Poche chiacchiere e tanto lavoro, Zugno è il nuovo che piace.

Siciliano e tifoso della Fortitudo, è l'uomo che si alterna ad Ale Piazza. Ciani, però, spesso in partita gioca con i due play maker. L'alternanza fa bene, giocare osservando 'Piazzino' serve. "Siamo un gruppo importante, tra di noi dentro e fuori il campo c'è molta alchimia. Domenica? In partita luci e ombre. In alcuni minuti abbiamo faticato, iniziando male la partita. In alcuni momenti abbiamo fatto vedere cosa valiamo veramente. Non possiamo permetterci di essere discontinui, in trasferta rischi di perdere subito. Nell'ultimo quarto abbiamo reagito, dando un segnale attaccando più forte, purtroppo non siamo riusciti a vincere. Tortona? In settimana l'abbiamo studiata tanto. Loro cambiano molte difese e abbiamo lavorato su questo. Dobbiamo giocare 40 minuti, giocando sempre in modo continuo. Dobbiamo far valere la nostra difesa. Noi quando subiamo pochi punti, riusciamo a vincere. In casa non dobbiamo perdere punti". 

A parlare di Zugno, anche e soprattutto Franco Ciani: "E' un ragazzo molto serio - ha detto il coach - ha dei margini di miglioramento importanti lui lo sa bene".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un giovane veterano, Ruben Zugno: "Fortitudo, serve continuità"

AgrigentoNotizie è in caricamento