menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Rompipallone dello stadio "Esseneto": "Mangiamunillu stù zabaglione"

Seconda di campionato, ma prima partita allo stadio di Agrigento. Torna, dopo una breve pausa, il "Rompipallone". La nuova capigliatura di Nicola Arena, il look di mister Giancarlo Betta e le giocate di Tresor Dezai: i tifosi non si sono persi proprio nulla

Esordio casalingo fortunato per l'Akragas del presidente Silvio Alessi. Seconda di campionato, ma prima partita allo stadio "Esseneto". Torna, dopo una breve pausa, il "Rompipallone". La nuova capigliatura di Nicola Arena, il look di mister Giancarlo Betta e le giocate di Tresor Dezai: i tifosi non si sono persi proprio nulla.

"Allistemuni ca 'u mister ava a ghiri a un matrimoniu". Un tifoso si rifà al look elegante del tecnico dell'Akragas, Giancarlo Betta. Pantalone e camicia per l'ex Noto, ed eleganza in panchina. "U vidi Betta, vistutu pulitu è. Allistemuni, signamu".

Nuovo taglio di capelli per Nicola Arena, una rasatura laterale curata nei minimi dettagli. "Compà, Nicola i capiddi novi avi. Ora segna. E' chiu alliggiatu".

Corre tanto Dezai, il giocatore della Costa D'Avorio che però pecca di cinismo davanti alla porta. "Pari Bolt comu curri". Il compagno di seggiola però ricorda che davanti la porta deve essere più concreto. "Compà Bolto o non Bolto, chissu curri sì, ma ava a signari. Unni mangiamu cà cursa, pari cà ne pedi avi u lippu".

La società ha aumentato il costo dei tagliandi, decisione non molto apprezzata dai signori tifosi: "Ma Meloni all'Akragas chi ci l'ha pagari iu?" Alla domanda il compagno di posto risponde: "Compà ama ghiri in LegaPro, un fari u tirchiu. Nenti ci fu". Esclamazione non gradita dal signore che risponde: "Compà tu si ruffianu: in LegaPro sì, ma no chi me sordi".

La partita di domenica contro la Gioiese è iniziata alle 15. Molti tifosi alle 14 hanno già staccato i primi biglietti. Posti assegnati e hostess che indicano il settore. "Compà paremu n'capu un aeriu. Ora nnì dicinu di dunni ama nesciri e ama trasiri. Talia si sutta a seggia ha u salvagenti".

Fallaccio di Peppe Savanarola su un avversario e rosso diretto, il tifoso reagisce così: "Comunque chissi matrimoni di duminica un si ponnu sentiri". In pochi hanno capito la battuta del tifoso e hanno chiesto spiegazioni: "Savanarola è invitatu nò stessu matrimoniu di Betta, iddru però sinnì prima. Fici u fallo e sinnì, babbi. E nantri nì pigliamu colari".

I tifosi, al triplice fischio, vanno a salutare la curva Sud, dalla tribuna si è più scaramantici: "Picciò emuci pianu, ca 'u campionatu ora accuminciò. Un vulissi ca qualcunu mentri santa s'azzoppa e unn'amu fattu nenti".

Il numero dieci Zampaglione, attaccante della Gioiese non ha fatto la sua miglior partita contro l'Akragas. I tifosi non l'hanno di certo incoraggiato: "Mangiamunillu stu zabaglione".

            

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento