menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raffadali calcio, Fabio Bruno designato alla presidenza

Nei prossimi giorni dirigenti si riuniranno per dar vita al nuovo consiglio direttivo, distribuire le cariche societarie e soprattutto assegnare i vari incarichi, per far funzionare al meglio la società in tutti i suoi aspetti

Parte col piede giusto la stagione del Raffadali che dovrà affrontare il torneo di Eccellenza, con i dirigenti che hanno già recuperato le somme necessarie per l'iscrizione al campionato. Nei prossimi giorni dirigenti, vecchi e nuovi si riuniranno per dar vita al nuovo consiglio direttivo, distribuire le cariche societarie e soprattutto assegnare i vari incarichi, per far funzionare al meglio la società in tutti i suoi aspetti. Quello tecnico-sportivo, organizzativo, finanziario e poi c'è da curare i rapporti con gli sponsor, quelli con gli enti, la federazione, le istituzioni, la stampa, i tifosi, le società ecc. Per ognuno di questi settori, o più probabilmente per più di uno, verrà individuato un dirigente che ne sarà il responsabile e che dovrà raccordarsi col presidente.

A proposito di presidente, dopo le dimissioni di Giacomo Lo Mascolo, si pensa già al suo successore che in una società come quella del Raffadali, gestita democraticamente e pariteticamente non rappresenta un fatto importante e soprattutto un problema sul quale dividersi. Il metodo della rotazione è, in genere, quello che si fa prevalere e secondo le indiscrezioni, a ricoprire la prima carica in casa gialloverde dovrebbe essere l'imprenditore Fabio Bruno che, già nella passata stagione, ha avuto un ruolo di primo piano nella gestione dei problemi riscontrati a tutti i livelli. Lo stesso Bruno, nei giorni scorsi, si è fatto carico del primo e più importante problema da risolvere nell'immediato, e cioè quello che riguarda l'adeguamento delle tribune dello stadio. La struttura comunale non dispone infatti di un settore autonomo, riservato agli ospiti, ma indispensabile per ottenere l'o.k. alla disputa delle gare casalinghe, dalla commissione spettacoli.

"Ho presentato all'ufficio tecnico del Comune - ci ha detto il presidente in pectore Fabio Bruno - un preventivo riguardante una tribuna precostruita in metallo di circa 200 posti, che potrebbe fare al caso nostro. Le misure della struttura sono perfettamente compatibili con lo spazio che abbiamo individuato e destinato ad ospitare i tifosi delle squadre avversarie. Abbiamo registrato la piena disponibilità delle autorità comunali e quasi certamente sarà questa la soluzione che adotteremo, ritenendo la struttura in muratura più difficile da realizzare per una serie di problemi. Innanzitutto quello dei costi, per non sottovalutare quello dei tempi di realizzazione e non ultimo quello riguardante l'omologazione della realizzazione. La struttura che andremo a montare è invece preomologata e occorrerà soltanto verificarne la corretta installazione per ottenere la necessaria agibilità".

Sul fronte tecnico lo stesso Fabio Bruno ci ha confidato che la società è più che mai impegnata nelle trattative per portare a Raffadali dei giocatori di valore che possano consentire la disputa di un torneo "tranquillo". Per evidenti ragioni di opportunità è però intempestivo fare dei nomi di giocatori con i quali è già stato avviato un approccio basato solo sulla parola ma non avallato da alcuna firma. "Ci stiamo muovendo bene", è questa la frase di Bruno, che fa ben sperare i tifosi e tutti gli sportivi raffadalesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento