menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cristian Ciaramella

Cristian Ciaramella

CALCIO: Rabbia in casa Alcamo: "Danneggiati dal guardalinee agrigentino"

Le proteste riguardano l'azione impostata da Venuti al 34' che fa partire un tiro angolato col...

Week end difficile per la terna arbitrale del match tra Alcamo e Parmonval. Sotto accusa nello specifico i due guardalinee agrigentini Gero Messina e Eduardo Fragapane. Indignato, il tecnico Ciaramella nel post partita ha espresso tutto il proprio dissenso."Non voglio commentare i guardalinee di Agrigento, non è giusto che ad arbitrare la nostra gara siano degli agrigentini, visto che entrambe le squadre lottano per la vincita del campionato".

L'allenatore bianconero si riferisce all'azione impostata da Venuti al 34' minuto che fa partire un tiro angolato col quale Versaci riesce a deviare in tuffo, da dietro arriva come un "treno" Unniemi che insacca la palla in rete spiazzando il portiere. Neanche il tempo di esultare che l'assistente di linea che opera sotto la tribuna, l'agrigentino Messina, rimane con la bandierina alzata per segnalare la posizione irregolare del terzino bianconero. Rete annullata e tanta rabbia per i  bianconeri che sostengono invece che Unniemi fosse in posizione regolare. Si assiste a un "parapiglia" tanto che il dirigente bianconero Zangrì viene invitato ad abbandonare il terreno di gioco.

Non solo dirigenti a protestare ma anche i calciatori, Domicoli attaccante alcamese, nel post partita analizza la partita, facendo riferimento anche agli errori avvenuti la sera prima tra Inter e Napoli. "Giochiamo a Valderice e il guardaline è di Trapani, giochiamo in casa e il guardaline è di Agrigento. Noi e l'Akragas siamo in lotta per il campionato e credo che la Lega debba darsi una mossa, perchè siamo stati troppo spesso penalizzati". C'è tanta rabbia in casa Alcamo, la voglia di riscatto e di riagguantare quel terzetto li su, si fa sempre più forte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento