Automobilismo, Gero Quaranta e Michele Castelli vincono il rally Concordia

Confermate le attese che annunciavano la kermesse come l'evento motoristico dell'estate

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Ad alzare la coppa al cielo sul gradino più alto del podio, dopo aver timbrato il tesserino su due delle quattro "piesse" del "Rally Concordia 2016", svoltosi nella giornata di Sabato 20 Agosto presso la pista Internazionale concordia di Favara, nel comprensorio agrigentino è stato il duo di forza portacolori della scuderia FR Motorsport, formato da Gero Quaranta e Michele Castelli, che hanno condiviso l'abitacolo della piccola "rovente" Peugeot 106 A6, affidata alle cure della factory Blueorange Team.

Confermate le attese che annunciavano la kermesse come l'evento motoristico dell'estate, non si sono smentite neanche le aspettative agonistiche che hanno regalato grandi emozioni al tanto pubblico, che nonostante il periodo tipicamente vacanziero non si è sottratto al richiamo dei motori. Fin dalle battute iniziali a rendere incandescente l'atmosfera "cronometro alla mano" sono stati proprio i distacchi quasi inesistenti tra gli equipaggi, che sfoggiavano le migliori abilità tecniche di guida tra barriere di rallentamento ed inversioni che richiedevano non poco l'ausilio della amata "leva" per far girare e scorrere agevolmente il posteriore. Un grande spettacolo in pista condito dalla esperienza "Sport Management", organizzatore dello stesso, capitanato dall'attenzione del noto Pilota Luigi Bruccoleri. Staccati di soli 4.0 dopo aver fatto registrare il miglior crono nella prova speciale 2, che ha visto lo start con l'ausilio delle fanalerie, agguantano una pregevole piazza d'onore finale, il duo composto da Montalbano G. / Vella C. sempre sulla Francese Peugeot 106 in versione Kit, con le tinte della rinomata scuderia FR Motorsport. A completare il podio assoluto staccati dalla vetta di 14.9 al volante della nipponica Mitsubishi Evo X in configurazione N4, Di Dio / Patti. Giù dal podio assoluto di un soffio, solo 0.1 e 15.0 dalla testa, dopo essersi aggiudicato la prova 3, chiude la competizione il sempre spettacolare Calogero Lombardo, al volante della Renault Clio R3 C, FR Motorsport, che per l'occasione si è fatto leggere le note dalla giovane esordiente di San Cataldo, Marta Livrizzi. Completano la top five della competizione staccati di 36.2 il duo Gioè / Gioè, su Renault Clio N3, che raccolgono un meritatissimo quanto importante risultato.

Le vittorie di classe: Montalbano/Vella, Peugeot 106, FR Motorsport (1600 Kit) - Calcasole/Baldacchino, Fiat Cinquecento (A0) -Salvaggio/Nobile, Peugeot 205 FR Motorsport (A5) - Quaranta/Castelli, Peugeot 106, FR Motorsport (A6) - Bellavia/Chianetta, Peugeot 106, FR Motorsport (N1) - Nicoletti/Nicoletti, Citroen Saxò, FR Motorsport (N2) - Gioè/Gioè, Renault Clio (N3) - Gallà/Biondino, Fiat Uno Turbo (N3T) - Di Dio/Patti, Mitsubishi Evo X (N4) - Fucà/Scuderi, Renault Twingo, FR Motorsport (R2B) - Lombardo/Livrizzi, Renault Clio, FR Motorsport (R3C) - D'Agostino/Gruttadauria, Peugeot 205 (RS2) - Esposito/Esposito, Renault Clio (RS3) - Nocera/Lo Bello, BMW (RS5) - Cairone/Calenti, Alfa Romeo GT (STO 1.3) - Nobile/Giardina, Golf (STO 2.0) - Calà/Giuffrida, Fiat Panda (STRA 1.2) - Castro/Lattuca, Renault Clio, FR Motorsport, (STRA 2.0) - Pendolino/Calderone, Subaru STI (STRA 2.0T) - Puleo/Patti, Nissan 350 Z (STRA 3.5).

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento