menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quando la Cavese espugnò San Siro . . .

Il Milan in quegli anni retrocesso in B, vantava l'imbattibilità svanita dai piedi di Tivelli e Di Michele. Fu una delle notti più eroiche della Cavese, notte che ancora i tifosi rievocano

Mancano una manciata di giorni alla finale dei playoff nazionali valevoli per il salto di categoria. Sarà Cava dei Tirreni - Akragas la partita di andata che si giocherà tra le mura amiche della città campana.
 
Cava è una squadra sorta sopra le "mecerie" della vecchia e famosa Cavese, squadra dal passato glorioso e importante. Importante, fino al punto di battere il Milan nei lontani anni '80.
 
Era precisamente il 7 novembre del 1982, quando in serie B si trovarono davanti Milan e Cavese in quel di San Siro. Circa 30 anni fa, in quell'enorme stadio finì due a uno in favore dei campani, quando la squadra della Cavese era diretta da Pietro Santin, uno degli eroi di quella notte.
 
Il Milan, in quegli anni retrocesso in B, vantava l'imbattibilità svanita dai piedi di Tivelli e Di Michele. Fu una delle notti più eroiche della Cavese, notte che ancora i tifosi rievocano.
 
Mercoledì una squadra diversa affronterà l'Akragas. Gli akragantini arriveranno con l'imbattibilità sulle gambe e con in testa un solo pensiero: la D. Anche la dirigenza di fede biancazzurra vorrebbe vivere una notte eroica, una notte che solo una vittoria può rendere speciale.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento