Oscar del volley siciliano al presidente della Seap Dalli Cardillo Aragona Nino Di Giacomo

La motivazione: “Per aver allestito un roster davvero competitivo per la sua pallavolo Aragona che affronterà il campionato di serie B1 femminile nella stagione 2019/2020”

Un momento della consegna del riconoscimento

Premio "Barbagallo" - vero oscar del volley siciliano - anche al presidente della Seap Dalli Cardillo Aragona: Nino Di Giacomo. Riconoscimento consegnato per l’eccellente e brillante carriera di dirigente nella pallavolo italiana. Di Giacomo, da oltre 20 anni sulla breccia, è stato premiato anche con la motivazione per “aver allestito un roster davvero competitivo per la sua pallavolo Aragona che affronterà il campionato di serie B1 femminile nella stagione 2019/2020. Di Giacomo è un dirigente con tanta esperienza ed il premio “Barbagallo” va anche alla sua competenza e alla sua passione per il mondo della pallavolo”.

Il riconoscimento è stato consegnato, ieri sera, al palazzo della Cultura di Catania. Di Giacomo, dopo aver ritirato il premio ha ringraziato gli organizzatori e ha voluto ringraziare pubblicamente tutti i suoi collaboratori che negli anni si sono succeduti. Poi ha illustrato il progetto di rilancio della pallavolo agrigentina, grazie al supporto economico dei tanti sponsor, e ha presentato gli attuali obiettivi che sono quelli di cercare di approdare in A2 e di provare a vincere anche la Coppa Italia di B1. Il prestigioso e ambito “Premio Antonio Barbagallo 2019” è intitolato al padre fondatore dell’Asd Pallavolo Roomy Catania e promotore di molte iniziative che hanno lasciato il segno tra i giovani.

Tra i premiati anche le squadre siciliane promosse nel 2019: Amando Volley Santa Teresa promossa in B1 femminile, Ardens Comiso e Team Volley Catania promosse in B2 femminile, Aquila Bronte promossa in B maschile. Premio alla carriera a Nicky Lo Bianco, allenatore di squadre storiche catanesi che hanno militato in serie A2 e A1.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento