menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Akragas, Fichera ai saluti: "E' stato emozionante, grazie a tutti"

L'ormai ex segretario lascia Agrigento dopo quattro lunghi anni, con se porterà promozioni e record

Pino Fichera lascia ufficialmente l'Akragas. Dopo aver retto per 4 anni la segreteria della società, per motivi familiari ha deciso di avvicinarsi a a casa. Il segretario sceglie di salutare Agrigento, così:"Nel momento in cui ho deciso di avvicinarmi alla mia residenza e lasciare l'incarico di segretario, desidero manifestare la mia profonda gratitudine a quanti mi hanno accolto con simpatia ed amicizia, aiutandomi in questi anni. Lascio l'Akragas con la consapevolezza di aver dato il mio modesto contributo, di non aver tralasciato nulla e operato nel bene dell'azienda che rappresentavo.

Per me è stata un'esperienza coinvolgente ed emozionale. Siamo partiti dalla serie D e siamo approdati tra i professionisti nel breve giro di qualche anno. Ringrazio il presidente Alessi che mi ha voluto e l'allenatore Pino Rigoli che mi ha dato la possibilità di far parte di un grande progetto. Ringrazio i dirigenti Vella, Nobile,  Trupia, La Mantia, Lupo , Piraneo e Caponnetto. Dirigenti che con passione e sacrificio hanno creduto, riuscendoci,  ad un progetto di rilancio del calcio akragantino. Ringrazio il presidente Giavarini che mi ha confermato la fiducia e l'amministratore delegato Peppino Tirri, persona competente e con doti umane eccellenti. A loro va il mio cordiale ringraziamento.

Colgo l'occasione per ringraziare i tecnici Betta, Feola e Legrottaglie e i loro assistenti, lo staff medico: i dottori, Bonvissuto, Taverna e Vaccaro; I direttori sportivi Russello, Laneri e Catania, gli "specialisti": Luigi Campoccia, Peppe Bartolomeo, Giovanni Alessi e Massimiliano Spataro che con la loro professionalità e grande competenza hanno dato prova di conoscenza della materia fiscale ed amministrativa. Un ringraziamento all'ufficio di segreteria,da me voluto, a Biagio Nigrelli, a Gabriella Iacono dell'ufficio amministrativo, a Francesco Filippazzo del settore giovanile, al team manager, Salvatore "spillo" Incorvaia che mi hanno supportato nel lavoro di tutti i giorni sopportando la mia eccessiva pignoleria. Un ringraziamento anche ai signori: Enzo Ciulla, Ciccio "Pitollo" Nobile, Alessandro Tordi, Claudio Cantavenera e Giovanni Calcagno.

Saluto la tifoseria biancoazzurra che mi ha accolto benevolmente e fatto sentire uno di loro. Questi anni vissuti ad Agrigento sono stati davvero intensi. È stato molto bello e sono certo che il mio 'successore', continuerà il mio lavoro che ho cercato di svolgere nel rispetto del confronto propositivo, di ascoltare, ed aiutare sempre chi si è rivolto a me per i motivi più svariati. L'ultimissimo saluto lo rivolgo a tutti i 'Giganti' che in questi quattro anni hanno vestito la maglia biancazzurra. Due colori che porterò dentro di me. All'Akragas, ai presidenti e a tutti i dirigenti e agli sportivi, auguro tanti successi e traguardi importanti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento