Mercoledì, 19 Maggio 2021
Sport

Partite "speciali" allo stadio "Esseneto", sport e legalità in campo

Mattinata intensa per gli studenti del liceo scientifico "Leonardo", i ragazzi dell'Akragas calcio, gli agenti della Polizia di stato di Agrigento, le vecchie glorie dell'Akragas, ma anche i docenti e il personale Ata

Sport e legalità allo stadio "Esseneto". Mattinata intensa per gli studenti del liceo scientifico "Leonardo", i ragazzi dell'Akragas calcio, gli agenti della Polizia di stato di Agrigento, le vecchie glorie dell'Akragas, ma anche i docenti e il personale Ata.

Un tifo caloroso ha accompagnato l'evolversi dei "mini-match", la tribuna è stata presa d'assalto dagli studenti che hanno supportato compagni e beniamini per tutta la durata della manifestazione. Il difensore biancazzurro Agatino Chiavaro per l'occasione si è trasformato in bomber di razza, con gli assist del "solito" Davide Baiocco. Sfida divertente tra le vecchie glorie dell'Akragas e i poliziotti di Agrigento. Nei biancazzurri anche Vincenzo Feola, "richiamato" più volte dall'attaccante Beppe Meloni. Applaudito Peppe Catalano e Ciccio Nobile, per la Polizia di stato il più ispirato è stato il capo di Gabinetto della Questura di Agrigento, Carlo Mossuto.

Unica nota dolente di giornata è stato il manto erboso dello stadio "Esseneto", "martoriato" per circa due ore. La pioggia ha davvero reso quasi impossibile lo svolgimento della partita, ma buona volontà e qualche pallonetto hanno fatto sì che l'evento si svolgesse.

Una giornata importante per lo sport agrigentino, che serve un assist perfetto alla legalità. Alla giornata erano presenti, anche i dirigenti dell'Akragas, Antonello Laneri ed Ernesto Russello. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partite "speciali" allo stadio "Esseneto", sport e legalità in campo

AgrigentoNotizie è in caricamento