menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallamano Girgenti batte Reggio: l'exploit dei biancazzurri a Licata

Gli atleti agrigentini dedicano questa vittoria all'assente Cirasa che non ha giocato e non è potuto essere presente a questa bellissima partita fatta dai suoi compagni di squadra

La Pallamano Girgenti Sicily Food ha giocato questo fine settimana il primo dei 5 incontri che deciderà la classifica finale di questo campionato di serie "B" Regionale. Ieri si è assistito a una partita che ha avuto ritmi serrati. Infatti al fischio iniziale dell’arbitro i biancazzurri si portavano già in vantaggio con due reti messe a segno dal capocannoniere G. Cavaleri. La gara prosegue e dopo dieci minuti di gioco i Calabresi accorciano le distanze mantenendosi per buon parte del primo tempo pari passo agli agrigentini. Si arriva al fischio finale del primo tempo senza che i padroni di casa possano rimediare e riparare gli errori commessi. Alcune sostituzioni e alcuni cambiamenti di tattica non risolvono per il riaggancio del risultato. Gli ospiti chiudono il primo tempo in loro vantaggio con un risultato di 14 a 11.  

Il silenzio dell’allenatore agrigentino, nella fase di riposo tra i due tempi, fà si che gli stessi atleti rivedano tra loro quali errori erano stati commessi per poi rientrare con la carica e la concentrazione giusta per poter fare risultato.

Mister Gelo fa rientrare il set titolare. Riprende la gara ma nulla sembra cambiare, dopo circa dieci minuti della ripresa, il Reggio Calabria allunga le distanze portando addirittura a 5 i gol di stacco. Time out voluto da Lillo Gelo, arriva la sostituzione di un giocatore che consente l'ingresso di un veterano, Michele Di Gloria. "Concentrazione e rabbia" grida il mister agrigentino. Le cose iniziano ad andare nel verso giusto, la rabbia fa svegliare Giuseppe Decaro che mette a segno ben 4 reti, portando la squadra a riacciuffare il pareggio

Cavaleri imbizzarrito, la concentrazione di Cumbo, la gioia per le due ali Aabad e Proietto, l’aggressività di Podariu, le parate di Mirotta, la determinazione di Di Gloria che appoggia sullo scatenato Vaiana che mette a segno il vantaggio, fa esplodere la felicità per la tribuna biancazzurra che ha accompagnato i propri giocatori fino alla fine della partita. 

Si arriva agli ormai ultimi minuti di gioco, il vantaggio è di tre reti, i calabresi cercano di reagire ma il muro della difesa agrigentina permette loro solo di mettere a segno una rete. Ultimi tre minuti di gioco, ancora pericolosi gli agrigentini che sfiorano il gol con l’ultimo tiro andato di poco fuori della porta. Fischio finale. 

Esplode la felicità per i giocatori, per Lillo Gelo, per la dirigenza agrigentina ma soprattutto del pubblico intervenuto al palazzetto di Licata per dare  sostegno ai propri giocatori. Gli atleti della Pallamano Girgenti  dedicano questa vittoria all’assente Cirasa che non ha giocato e non è potuto essere presente a questa bellissima partita fatta dai suoi compagni di squadra. "Un ringraziamento particolare a tutta la squadra", sono queste le parole del presidente della Pallamano Girgenti, Filippo Napoli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento