menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giochi delle Isole, la pallamano Sicilia porta a casa un argento

Il risultato finale recita 37-22, con gli agrigentini Camilleri e Dalli Cardillo più volte a segno. Partita persa malamente, non tanto per il valore degli avversari, ma per le cattive decisioni arbitrali

Partita persa malamente, non tanto per il valore degli avversari militanti nella maggioranza nella massima serie portoghese, ma per le cattive decisioni arbitrali che costringevano i ragazzi dei mister Aragona e Costa in inferiorità numerica per tutto l’incontro tenendo sempre almeno un giocare in esclusione per due minuti. 
 
Il risultato finale recita 37-22, con gli agrigentini Camilleri e Dalli Cardillo più volte a segno. Svanita la possibilità della medaglia d’oro, la rabbia è montata ai massimi livelli sia nel dopo gara in cui si è sfiorata la rissa, sia soprattutto nel pomeriggio.
 
Feriti nell’orgoglio i tigrotti siciliani aggredivano i locali con un gioco spumeggiante, prepotente e furioso mortificandoli ad un risultato che ha sfiorato le 50 reti davanti ai loro sostenitori che non hanno potuto fare a meno degli scroscianti e sportivi applausi verso i nostri ragazzi.
 
Nella mattinata di ieri è stata chiara la possibilità della medaglia d’argento, migliore piazzamento mai realizzato dalla rappresentativa siciliana ai Giochi delle Isole e forse da una rappresentativa italiana in un Torneo Internazionale, ma prima c’è da battere la Corsica anch’essa soccombente solo con le Azzorre.
Tra mille sbadigli avviene il trasferimento in bus turistico al palazzetto.
 
La Corsica, non ha alcuna intenzione di fare da vittima sacrificale e la scuola francese, quella dei già campioni del mondo, è evidente, ma mister Aragon ribatte con i suoi ragazzi ogni colpo, prendendo dopo un iniziale momento di sbandamento la situazione in pugno e dettando ritmi e contesto della gara.
Il primo tempo termina 14-10 per i nostri, vantaggio che viene conservato anche alla fine di una ripresa vivace e spettacolare.
 
Finisce per 30-26, nonostante l’espulsione per 3 volte due minuti di Davide Dalli Cardillo, con Leandro Camilleri ancora ripetutamente in rete.
E’ dunque piazzamento d’onore per la Sicilia di pallamano che domani tornerà a casa dopo l’ultima festa che si farà in serata in terra sarda.
 
Di seguito pubblichiamo i nominativi degli argentati:
Leandro Camilleri e Davide Dalli Cardillo (Asd Girgenti Pallamano);
Gabriele Randes, Matteo Guinci, Davide Duca, Francesco Mulè (TH Alcamo);
Giovanni Lo Re, Francesco Aragona, Fabrizio Bruno (H: Kelona);
Carlo Modello (Giovinetto Marsala);
Matteo Liuzza e Gabriele Di Stefano (Albatro Siracusa);
Martino Giovanni Calcagno (Aetna Mascalucia);
Manuel Russello (Pol. Haenna)
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento