menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fabio Rizzo

Fabio Rizzo

Mountain bike, tutto pronto per la sesta tappa della Coppa Sicilia ad Agrigento

Il campione regionale verrà incoronato ad Agrigento e la lotta per il campionato è ancora aperta. Il favorito alla vittoria finale, anche quest'anno risulta Fabio Rizzo

Il prossimo weekend si conclude il circuito Mtb Enduro “Coppa Sicilia”, una finale da non perdere. Il sesto ed ultimo appuntamento del calendario, si svolgerà ad Agrigento, grazie al patrocinio della Provincia Regionale di Agrigento, il patrocinio gratuito del comune di Agrigento, ed in collaborazione con l'Ente Parco della Valle dei Templi di Agrigento e l'Azienda delle Foreste della Provincia di Agrigento.

L'evento si svolgerà nel cuore della “Valle dei Templi". Il percorso si sviluppa all’interno della zona boschiva che circonda la città, ed è molto versatile, abbastanza impegnativo, ma accessibile a tutti, anche "a bordo" di una Front, a patto che siano in “dotazione” del biker, coraggio, lucidità e parecchio “manico”.
 
Il campione regionale verrà incoronato ad Agrigento e la lotta per il campionato è ancora aperta. Il favorito alla vittoria finale, anche quest’anno risulta Fabio Rizzo; alle sue spalle e agguerriti, troviamo il trapanese Paolo Voltaggio, subito dopo il palermitano Paolo Catania con il fiato sul collo dell’agrigentino Fabio Spirio e del palermitano Vincenzo Greco.
 
Gli intrepidi partecipanti non lasceranno nessuna porta aperta ai diretti avversari e sono già pronti a frenare la loro corsa verso il podio. Fra questi citiamo due, tra le teste di serie presenti per l’occasione ad Agrigento: il ragusano Davide Camedda, fresco di convocazione nella Nazionale Italiana di Down Hill e il siracusano Alessandro Sirugo reduce da un incidente nella prima prova disputata a Scorace (Tp) e fresco di ripresa. Ospite d'onore, il piemontese Andrea Bruno, campione italiano Mtb Enduro nel 2011,
 
La differenza su questo percorso la faranno, oltre che l’abilità di guida e quella di scegliere le linee migliori, la capacità e la resistenza lattacida, dato che le tre tracce delle prove speciali sono abbastanza lunghe, presentano tratti pedalati, e sono forse fra le più tecniche del circuito.
 
Le tracce, che per questa occasione sono stati totalmente rinnovate ed ampliate, in armonia con l’ambiente circostante, assecondando le
caratteristiche morfologiche del territorio, si snoderanno tra i sentieri del  bosco che circonda Agrigento, con le partenze poste a circa 400 mt sul livello del mare, sulla Rupe (Atenea) che sovrasta la città e gli arrivi posizionati sotto il tempio di Giunone.
 
Insomma le ragioni per partecipare ci sono tutte, non ci resta che darvi appuntamento ad Agrigento il prossimo 29 e 30 settembre.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento