La "moto terapia Take-away"? In città si può: ecco l'idea di "Motor life"

I volontari sono pronti a visitare le case degli agrigentini per condurli verso un’esperienza unica

La moto terapia “take away”? In città esiste e si può anche fare. L’idea nasce grazie all’associazione Motorlife. Il progetto benefico è rivolto ai soggetti fragili. I volontari sono pronti a visitare le case degli agrigentini per condurli verso un’esperienza unica.

"In questo periodo in cui il mondo si è fermato le persone più fragili, che già prima di questa pandemia erano chiuse nelle loro vite, sono state dimenticate. Ci sono ragazzi - riferiscono dall'associazione - a cui è stato tolto tutto in questi mesi (centri educati, terapie, attività ludiche, visite mediche ecc). Il nuovo progetto di Vanni Oddera mira a regalare a questi eroi gioia ed emozioni positive per sopperire il momento difficile appena trascorso".

E sulla terapia "take away" l'associzione risponde così: "Basta contattarci ed insieme concorderemo un appuntamento, verremo noi a casa vostra, tutto avverrà in maniera totalmente gratuita, rispettando tutti i protocolli di sicurezza relativi a questo periodo che stiamo vivendo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

  • Scoppia una maxi rissa a Porto Empedocle, più feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento