Da Licata alla serie "A": il difensore Giuseppe Filì è stato ingaggiato dal Milan

Il diciottenne ha firmato, ieri sera, un triennale con il club rossonero, dopo due stagioni in serie B con il Trapani

Il difensore centrale Giuseppe Filì

Giuseppe Filì, difensore centrale mancino, è stato ingaggiato dal Milan. Giocherà in serie A. Il diciottenne di Licata ha firmato, ieri sera, un triennale con il club rossonero. Dopo due stagioni in serie B con il Trapani, il licatese "vola" in serie A

"Giuseppe Filì è cresciuto nella nostra scuola calcio - hanno reso noto dal Santa Sofia Licata - . Ha iniziato a 5 anni, con i 'Piccoli amici' e, passando per i 'Primi calci', i 'Pulcini', gli 'Esordienti', i 'Giovanissimi' e gli 'Allievi', da noi ha fatto tutta la trafila. Calcisticamente è cresciuto con Tonino Pinto e per una stagione, negli Allievi con cui ha vinto il campionato regionale è stato allenato da Maurizio Ortugno. Due stagioni fa lo abbiamo ceduto al Trapani dove - proseguono dal Santa Sofia Licata - è diventato subito protagonista nella formazione 'Primavera' per poi passare nella rosa della prima squadra. A più riprese è stato convocato per la formazione maggiore che ha disputato la serie B. Ora il grande salto in serie  A, in uno dei club che hanno fatto la storia del calcio italiano: il Milan".

"Siamo orgogliosi – è il commento di Antonio Mulè, direttore della Santa Sofia scuola calcio d’elite – del cammino di Giuseppe Filì nel mondo del calcio. Lo abbiamo visto crescere piano piano, ne abbiamo apprezzato il carattere, la personalità, la determinazione. E con il passare degli anni abbiamo visto in lui il talento calcistico. Ora è approdato al Milan: gli facciamo i nostri migliori in bocca al lupo!”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento