menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marcello Giavarini e Pino Rigoli

Marcello Giavarini e Pino Rigoli

Akragas "sei" unica, i biancazzurri battono la Paganese

L'Akragas conquista la sua sesta vittoria consecutiva. I biancazzurri battono uno a zero la Paganese, gol di Matteo Di Piazza: hanno giocato un'ottima partita, conquistando punti di vitale importante in chiave salvezza

L'Akragas conquista la sua sesta vittoria consecutiva. I biancazzurri battono uno a zero la Paganese, gol di Matteo Di Piazza: hanno giocato un'ottima partita, interrompendo la striscia di risultati utili della Paganese. Una vittoria fondamentale per la squadra di Pino Rigoli, che conquista punti di vitale importante in chiave salvezza.

La Paganese al 3' si guadagna una punizione dal limite, sul pallone Caccavallo, la palle sfiora la traversa e termina fuori. Al 4' è Ziber a lanciare Di Piazza, ma per il guardalinee è fuorigioco.

Al 9' è Salandria a lanciare Di Piazza, l'attaccante biancazzurro prova a tenere la palla in campo, ci riesce ma in mezzo non c'è nessuno. Il numero nove dell'Akragas prova la conclusione personale ma la palla tocca l'esterno della rete. Spinge anche la Paganese, ma Marino e Zibert sono pronti al rinvio. Al 13' Dyulgerov lancia Di Grazie, il giovane dribla la difesa e suggerisce Madonia, che non carica il destro: Marruocco in presa facile.

Al 22' Ziber prende un colpo in pieno viso, l'arbitro fa giocare. E' Salandria però a "vendicare" il colpo, fallo su Cunzi e reazione del terzino biancazzurro, che si becca un giallo. La partita si accende, l'Akragas spinge e la Paganese prova a fare male nel contropiede. L'Akragas sblocca al 26' l'asse Di Grazia-Di Piazza funziona, l'ex Catania serve il numero nove che indisturbato mette in rete il gol dell'uno a zero. I primi 45' terminano con i biancazzurri in vantaggio.

Nel secondo tempo Madonia punta Bocchetto, suggerendo per Di Piazza che spara alto. Al 3' della ripresa Caccavallo ispira Cunzi ma Maurantonio c'è. L'Akragas alza la testa, Vicente suggerisce per Madonia - velo di Dyulgerov - ma la palla non passa. Al 9' della ripresa, Zibert prova la soluzione personale ma è murato, ci riprova Di Grazia ma Bocchetti non lo fa passare. Al 13' Muscatt scippa palla, Madonia scappa via ma strozza troppo il tiro. La palla finisce tra le braccia di Marruocco.

Al 15' é la Paganese a far paura, Deli tira dalla distanza e Maurantonio con una prodezza smanaccia e scaccia via fantasmi. Al 22' è Dyulgerov ad intercettare un pallone velenoso, Madonia fa partire l'azione offensiva che poi sbaglia clamorosamente. Al 24' Rigoli chiama in panchina Madonia, al suo posto Aloi. L'attaccante esce dal campo tra gli applausi.

Piazza non ne ha più e Rigoli lo sostituisce, l'autore del gol esce dal campo zoppicando. Al suo posto Cristaldi. Cambio anche in casa Paganese, esce Palmiero entra Corticchia. La sfida si accende, gli ospiti cercano il pareggio ma la difesa biancazzurra è assai attenta. Cristaldi si invola sulla fascia cercando un fallo, ma la retroguardia della Paganese concede poco.

La Paganese prova il tutto per tutto, Grassadonia dalla panchina ordina il 4-4-1-1. Ma al 39' brutte notizie per l'Akragas, si fa male Dyugerlov. Il bulgaro è costretto ad una sostituzione, al suo posto Candiano. L'Akragas non lascia un pallone e la Paganese ha voglia di lasciare lo stadio "Esseneto" con qualche punto in saccoccia. Ma oggi la festa è solo dell'Akragas, dopo quattro minuti di recupero, i biancazzurri vincono la partita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento