menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Atletico Raffadali

Atletico Raffadali

L'Atletico Raffadali spareggia per la promozione in Prima categoria

La squadra giocherà a Cammarata, contro i palermitani del Bolognetta. Una gara che prevede, in caso di parità dopo i novanta minuti, la disputa dei tempi supplementari ed eventualmente la serie dei calci di rigore

Domenica 22 aprile 2012, potrebbe passare alla storia sportiva raffadalese, come il giorno più fausto, considerando tutti gli avvenimenti sportivi accaduti in città. Accanto al Raffadali di Gaetano Longo, che è ormai ad un passo dalla promozione in Eccellenza, e sarebbe la prima volta di una conquista maturata sul campo, c'è l'Atletico Raffadali che ha l'opportunità di conquistare la promozione in Prima categoria.

La squadra del presidente Angelo Salemi, giocherà infatti lo spareggio per conquistare la promozione, a Cammarata, contro i palermitani del Bolognetta. Una gara secca che prevede, in caso di parità dopo i novanta minuti, la disputa dei tempi supplementari ed eventualmente la serie dei calci di rigore. Lo spareggio arriva al termine di un campionato condotto, per buona parte, dall'Atletico Raffadali e che poteva benissimo essere chiuso al termine della stagione regolare. Al Raffadali mancano infatti tre punti della gara vinta contro il Siculiana, tolti dal giudice sportivo per una sostituzione irregolare di un giocatore junior con uno senior.

"È il nostro grande rammarico - ci ha detto il presidente Angelo Salemi - ci siamo morsi le mani per diversi giorni, ma ormai abbiamo superato questa amarezza. A quest'ora avremmo già festeggiato da un pezzo la promozione e invece dovremo ancora soffrire. Un errore banale, quando ormai la gara era già finita, ma che ci può stare. Ora però - continua il presidente - dobbiamo solo pensare a questo spareggio, abbiamo la forza e gli uomini per poter battere il Bolognetta, così come abbiamo fatto un mese addietro nella gara di campionato. Spero che i nostri tifosi ci sostengano e ci seguano fino a Cammarata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento