menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo Juventus club Valle dei Templi e il "terzo tempo" con i campioni bianconeri

Lo Juventus club Valle dei Templi e il "terzo tempo" con i campioni bianconeri

Lo Juventus Club di Agrigento a cena con i giocatori bianconeri a Torino

La comitiva partita da Agrigento, capitanata dal presidente Salvatore Capraro, prima ha assistito alla vittoria per due a zero della formazione di Allegri contro l’Atalanta e a fine gara ha cenato insieme a una delegazione di giocatori della Juve

Trenta soci dello Juventus Club "Valle dei Templi", intitolato al nuovo vicepresidente del club bianconero Pavel Nedved, sono stati ospiti della società bianconera domenica allo Juventus Stadium. La comitiva partita da Agrigento, capitanata dal presidente Salvatore Capraro, prima ha assistito alla vittoria per due a zero della formazione di Allegri contro l’Atalanta e a fine gara ha cenato insieme a una delegazione di giocatori della Juve, composta da Evra, Hernanes e Rugani, e ad altri soci di vari club sparsi per la nazione. Le immagini del “terzo tempo”, come viene ribattezzato l’aperitivo “rinforzato” dopo le partite, sono finite anche sul sito ufficiale del club torinese. "Evra, Rugani ed Hernanes – si legge sul sito www.juventus.com – hanno incontrato i soci per continuare la partita in bellezza e tornare da Torino con un ricordo da conservare per sempre nella memoria". 

Intanto il club agrigentino ha deciso di conferire il titolo di presidente onorario a Tommaso Agosta, storico tassista di fiducia della Juventus di origini palermitane e da tempo trapiantato a Torino dove è diventato un punto di riferimento per giocatori, allenatori, dirigenti del club e rispettive famiglie. Basta pensare che Appiah, ad esempio, ha voluto che battezzasse sua figlia. Agosta ha donato allo Juventus Museum cimeli di grande importanza, maglie di Del Piero e Zidane, scarpe di Boniperti e dello stesso Alex, e tanto altro. Addirittura è il secondo donatore in assoluto dopo il presidente Andrea Agnelli. Insieme al difensore Giorgio Chiellini è impegnato nella gestione di una scuola calcio per disabili ed ha in progetto l’apertura di un proprio museo. 

"Quando ho chiesto a Tommaso se accettava di essere il nostro presidente onorario – commenta il presidente dello Juventus Club Salvatore Capraro – l’ho sentito molto entusiasta e orgoglioso. È una persona eccezionale, sensibile e sincero come pochi, un uomo vero. Con lui i rapporti sono cominciati tramite internet e si sono sempre più intensificati ad ogni mia trasferta a Torino. Ovviamente i social e il telefono oggi sono strumenti che abbattono le distanze specie quando c’è feeling, e con lui questo feeling s è instaurato immediatamente”.  In occasione della prossima trasferta torinese del club bianconero sarà organizzata una cerimonia per il conferimento del titolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento