menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ad Agrigento il primo Paintball: la guerra simulata

Per giocare non occorre nulla, o meglio viene fornito dai gestori dell'impianto. Occorre procurarsi un gruppo di almeno 10 amici in modo da poter formare 2 squadre per un 5 contro 5, ma si può giocare fino ad un massimo di 14

Il Paintball è il classico sport che si vede nei telefilm americani, ma pochi sanno che anche qui ad Agrigento ha da poco inaugurato un campo dove potercisi cimentare e divertirsi in compagnia.

l Paintball è uno sport a squadre, nasce in America alla fine degli anni '80 e si sta diffondendo in Italia solo adesso. Il gioco è molto semplice: bisogna cercare di marcare ed eliminare con dei pallini di vernice gli avversari al fine di poter conquistare la base avversaria facendo un punto. I pallini si sparano attraverso un marcatore erroneamente chiamato "Fucile"; anche se forma e funzione sono le medesime, come disciplina, il Paintball vuole prendere distanza da tutto quello che può richiamare la violenza e quindi nessuna mimetica nessun fucile ma marcatori e pallini di vernice. Molti appassionati lo chiamano "guerra simulata" ma non è niente di tutto ciò.

Per giocare non occorre nulla, o meglio viene fornito dai gestori dell'impianto. Occorre procurarsi un gruppo di almeno 10 amici in modo da poter formare 2 squadre per un 5 contro 5, ma si può giocare fino ad un massimo di 14. In ogni caso per giocare forniamo una maschera protettiva, una protezione per il collo, una pettorina imbottita, guanti e una maglia per differenziarsi tra avversari evitando di sporcare i vestiti e naturalmente il marcatore con una dotazione di 200 pallini, ma che su richiesta può essere aumentata.

Il campo si trova a pochi passi dal Centro Commerciale Città Dei Templi a Villaseta, si accende da una stradina che risulta alla destra venendo dal centro, le indicazioni permettono di arrivare facilmente.

I costi sono di 12 euro a testa, questa cifra include l'attrezzatura sopracitata, una fornitura iniziale di 200 pallini (la prima volta +3 euro per l’assicurazione).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento