menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Ribera ha un nuovo sponsor, Ruvolo: "Noi no meteora, ma certezza"

Già da domenica, il responsabile del Ceresi ha assicurato alla dirigenza la sua presenza in tribuna per seguire la squadra, per fare la conoscenza di tutto l´ambiente calcistico e sportivo biancazzurro

Con un piede in serie D, il Ribera continua ad allenarsi in vista della partita di domenica sul "sabbiato" del Nino Novara. Ruvolo e compagni pensano ad un campionato importante, la serie D, offre una vetrina prestigiosa e per questo il Ribera non vuol farsi trovare impreparato.
 
La società crispina, come scrive il sito ufficiale, ha chiuso l'accordo con un nuovo sponsor. Si tratta di Filippo Sparacino, giovane palermitano, con un passato professionale a Ribera, il quale, in qualità di responsabile del centro regionale dei servizi informatici, ha annunciato di essere felice di offrire un contributo sportivo, sociale e culturale alla città di Ribera.
 
Filippo Sparacino ha già avuto un incontro con la società ed entusista della sua nuova avventura ha affermato: "Ho un buon ricordo di Ribera e della sua gente - ha spiegato il giovane imprenditore, il cui centro palermitano è concessionario della Zucchetti Software - perché ho lavorato nella città delle arance per circa tre anni, dal 1992 al 1995, nel campo dell´informatica con Giuseppe Stalteri. Conosco tanta gente e non solo per attività professionale perché nel triennio mi sono fatto tanti amici riberesi che rivedo con piacere. Da Palermo, dove opero professionalmente, - spiega il giovane - ho sempre seguito Ribera per le vicende calcistiche e non. Sinceramente ho una grande amore per la città che ha avuto delle grandi potenzialità agricole, commerciali ed agricole che oggi andrebbero meglio seguite e attenzionate. Io posso offrire la mia collaborazione per il calcio che quest´anno sbarca in serie D per cui la città ha bisogno di una immagine sportiva e sociale che va migliorata. Io sono a disposizione per quello che posso fare".
 
Già da domenica, il responsabile del Ceresi ha assicurato alla dirigenza la sua presenza in tribuna per seguire la squadra, per fare la conoscenza di tutto l´ambiente calcistico e sportivo biancazzurro e per partecipare alla grande festa. 
 
L'ambiente crispino è galvanizzato, a portar bandiera di felicità è uno degli artefici della vittoria di casa Ribera il dirigente Ezio Ruvolo, il quale si  racconta tramite il sito ufficiale riberese. "Ci teniamo a non diventare una meteora in serie D - ha detto Ruvolo - la promozione sarà il punto di partenza di un progetto ambizioso che coinvolgerà tutta la città".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento