Mercoledì, 19 Maggio 2021
Sport

Fortitudo "sei" una meraviglia, biancazzurri battono la Virtus Roma

Agrigento vince e convince, battendo i giallorossi. Una partita non facile, il roster di coach Franco Ciani riesce a fare la voce grossa contro la squadra di Corbani

Perrin Buford

E sono sei. La Fortitudo batte la Virtus Roma, biancazzurri a valanga sui giallorossi con il punteggio di  95 a 83. Dopo un avvio non facile, la Fortitudo è riuscita a trovare la chiave della partita ed a vincerla. Ancora una volta, il migliore tra i biancazzurri è Perrin Buford. L'americano gioca bene, si esalta e porta la Fortitudo con sè. 

PRIMO QUARTO: Recuperi importanti in casa Agrigento. Evantelisti e De Laurentiis sono regolarmente sul parquet. Ciani rifiata. Al pronti via, la Virtus Roma parte forte e aggressiva, la palla gira velocemente e la Fortitudo prova a giocare d'anticipo. I giallorossi tirano tanto, la Fortitudo vince ai punti, ma sotto canestro sbaglia tanto. Piazza sale in cattedra e riporta in corsa la Fortitudo. Gli ospiti sono pericolosi, Sandri e Benetti scappano via. Ciani, chiama in panca De Laurentiis, dentro Ferraro. Ad Agrigento il primo quarto, con il punteggio di 21-20.

SECONDO QUARTO: Ciani cambia, fuori Piazza per Zugno. E' un guizzo del giovane play a portare a canestro Ferraro. Nel secondo periodo di gioco, la paritita si innervosisce. La Virtus Roma è aggressiva e la Fortitudo prova ad impostare la manovra. La Moncada sbaglia e Brown vince dalla distanza. Ciani, mette dentro Piazza e prova a sorprendere la Virtus. Buford tiene alta la testa, l'americano ci prova dalla distanza e mette dentro una tripla. La partita si combatte punto a punto, Ferraro sbaglia ma Landi no. Nel finale tripla di Baldasso: è parità, 43 a 43.

TERZO QUARTO: E' il momento della Moncada, la Virtus subisce e Agrigento scappa via. Evangelisti e Bell Holter, spaccano la partita, con Buford pronto ad incantare. Piazza suggerisce per De Laurentiis, in solitaria mette dentro ma si fa male. 'Ringhio' esce dal campo, al suo posto, Ferraro. Le giocate di Buford sono applaudite da tutto il PalaMoncada, ma soprattutto dalla madre, in piedi per le giocate del figlio.  E' proprio l'americano a dare il via a delle giocate spettacolari, Buford si esalta e la Fortitudo vola von lui. Alla voce giocate spettacolari, risponde anche Bucci, sua la tripla giusta. La Virtus prova a risalire la china con Brown e Raffa, ma il pallino del gioco è sempre tra le mani di Agrigento. Buford suggerisce per Zugno, ma il siciliano sbaglia.  Il terzo periodo di gioco si chiude a favore di Agrigento + 20 (77-57).

ULTIMO PERIODO: La Fortitudo inizia come ha terminato. Bell Holter commette fallo, si innervosisce e Ciani è costretto al cambio. Al suo posto, Rino De Laurentiis. 'Ringhio' stringe i denti e sta in campo. Zugno suggerisce ancora per Buford, che solo non sbaglia. La partita torna a farsi dura, presunta gomitata di Benetti per De Laurentiis, 'ringhio' resta per terra e la Fortitudo protesta. Agrigento vuole chiudere la pratica Roma, sul parquet Piazza e Evangelisti, è il play a non sbagliare. Sandri prova a tenere a galla la Virtus, su di lui Ale Piazza: fallo. E' il bolognese, adesso, a giocare di mestiere. Raffa buca la difesa della Moncada e mette dentro: 91 a 79. Nel finale, gli applausi per Rino De Laurentiis, il lungo esce tra gli applausi, al termine di una partita fatta di cuore, gambe e sacrificio. 

TABELLINO (21-20); (22-23); (34-14); (18-16)

Arbitri: Giovannetti, Pierantozzi, Marota

FORTITUDO 95

Evangelisti 16, Buford 28, Bucci 13, Tartaglia 0, Piazza 12, Chiarastella 0, De Laurentiis 7, Bell Holter 10, Tartaglia ne, Ferraro 9, Cuffaro ne, Zugno 0. All Franco Ciani

VIRTUS ROMA 83

Brown 20, Baldasso 14, Landi 15, Sandri 8, Piccolo 0, Rubinetti 0, Benetti 7, Chessa 0, Raffa 17, Vedovato 2, Di Simone 0. All Fabio Corbani

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fortitudo "sei" una meraviglia, biancazzurri battono la Virtus Roma

AgrigentoNotizie è in caricamento