menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fortitudo-Verona: via a gara tre, Ciani prepara la "trappola"

Tezenis Verona, la prima della Gold, arriva ferita a questo appuntamento che la vedrà impegnata anche sabato per gara 4 sempre al Palamoncada. Una squadra che in stagione regolare ha dominato il campionato adesso si ritrova con un risultato di 1 a 1 in casa dell'avversaria

E’ questa sera, alle 20.30 al Palamoncada il grande match Agrigento vs Verona, la gara3 di questi emozionanti quarti di finale. Tezenis Verona, la prima della Gold, arriva ferita a questo appuntamento che la vedrà impegnata anche sabato per gara 4 sempre al Palamoncada. Una squadra che in stagione regolare ha dominato il campionato e che adesso si ritrova con un risultato di 1 a 1 in casa dell’avversaria.
 
Come dichiara il coach Franco Ciani: "Sicuramente Verona avrà un po' più di tensione rispetto all'inizio della serie, perché sicuramente si sarebbero aspettati di essere oggi in una posizione diversa e più facile. Oggi sanno di dover vincere almeno una volta qui, la stessa dichiarazione del coach Ramagli a fine partita parla chiaro, dice che vengono ad Agrigento non per vincerne una ma per vincerne due. Sanno di avere l'eventuale bella in casa, quindi mi aspetto che diano veramente il meglio delle loro capacità, soprattutto oggi, perché chi andrà sul 2 a 1 porta l'avversaria a vincere obbligatoriamente entrambe le altre partite e a non sbagliare mai. Quindi la partita chiave sarà sicuramente quella di questa sera che renderà in salita o in discesa il percorso dell'una o dell'altra squadra".

 
E continua: "Mi aspetto che tatticamente qualcosa cambieranno, è chiaro che poi una bella fetta di responsabilità sull'andamento della partita sarà sulle energie fisiche e nervose, sulla condizione generale. Si tratta di una serie apertissima e difficilissima, quindi oggi noi viaggiamo sulle ali dell'entusiasmo ed è giusto che sia così ma dobbiamo ritrovare immediatamente la grande compattezza dimostrata, con i piedi per terra e riprendere a lottare, a fare le cose sporche, a mettere le mani nel fango per grattare tutto quello che possiamo nell'arco della partita". Una sfida, quindi, ad altissima tensione quella di questa sera, uno spettacolo sportivo unico per Agrigento che sarà protagonista una imperdibile sfida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento