Lunedì, 17 Maggio 2021
Sport

La Fortitudo non vuole fermarsi, Chiarastella: "Si fa la storia"

La Tezenis Verona ha giocato una partita di alto livello, nulla da rimproverare ai veronesi. La Fortitudo ha spinto quando nessuno mai avrebbe osato, la partita volgeva al termine e il roster di coach Franco Ciani è riuscito a strappare con determinazione e concentrazione il passo per la semifinale

La Fortitudo vince contro i colossi del Verona. Una partita sconsigliata ai deboli di cuore e consigliata a chi può reggere forti emozioni. Una sfida bellissima, una delle partite più belle viste al PalaMoncada. La Tezenis Verona ha giocato un match di alto livello, nulla da rimproverare ai veronesi. La Fortitudo ha spinto quando nessuno mai avrebbe osato, la partita volgeva al termine e il roster di coach Franco Ciani  è riuscito a strappare con determinazione e concentrazione il passo per la semifinale.

I biancazzurri del basket  stanno facendo inorgoglire una città; quando il tabellone ha fissato il risultato tutti hanno tirato un respiro di sollievo. E' stata una delle sfide più lunghe e sudate della storia del basket agrigentino. Tutti in piedi per applaudire i ragazzi di coach Franco Ciani, mentore di una squadra che funziona a meraviglia.

Ha mostrato i muscoli quando i suoi canestri hanno fatto bene, capitan Chiarastella al termine della partita ha dichiarato: "Ancora ora mi tremano le mani perché quello che abbiamo fatto é storia, speriamo che questo sogno continui, siamo fiduciosi e ci metteremo passione".

"Credo che la nostra capacità di restare attaccati alla partita anche nei momenti in cui Verona ha fatto la prima della classe sia stata evidente". Parla con orgoglio coach Franco Ciani che ammette: "La nostra capacità di non mollare mai e cambiare un sacco di tipologie difensive ha fatto bene. Abbiamo fatto di tutto proprio perché volevamo far perdere certezze al Verona, é chiaro che poi senza questa ultima straordinaria fiammata tutto sarebbe stato inutile. Certo - spiega il coach della Fortitudo - in attacco non siamo stati brillanti, anche perché l'aggressività di Verona è ritornata ad esser quella del campionato e non quella delle prime partite di playoff. Contro Verona che gioca da Verona si fa fatica ma la nostra capacità  é stata quella di non mollare mai. L'aiuto del pubblico oggi é stato qualcosa di straordinario. È chiaro che per noi la strada continua e il Palamoncada deve continuare a darci lo stesso calore perché adesso, dopo aver battuto la prima della Silver e la prima della Gold, arriva Casale che é un'altra squadra di livello, anche se in stagione regolare li abbiamo battuti due volte. Se questo é il clima del Palamoncada, qualche altra soddisfazione ce la possiamo togliere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fortitudo non vuole fermarsi, Chiarastella: "Si fa la storia"

AgrigentoNotizie è in caricamento