menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In sala stampa, Franco Ciani e Rino De Laurentiis

In sala stampa, Franco Ciani e Rino De Laurentiis

Fortitudo, Ciani: "Siena? Avversario importante, dai miei voglio di più"

La Moncada dovrà sfruttare al meglio il fattore campo, i biancazzurri nelle mura amiche non hanno mai perso

La Fortitudo Moncada all’esame Siena. I biancazzurri di coach Franco Ciani hanno archiviato la sconfitta rimediata contro Reggio, i "giganti" di Agrigento affronteranno domenica al PalaMoncada, la capolista, Siena. La Moncada dovrà sfruttare al meglio il fattore campo, i biancazzurri nelle mura amiche non hanno mai perso. La squadra ha fame di riscatto. 

FRANCO CIANI: Siena, arriva da una condizione ottimale con quattro vittorie su cinque partite ed è nel gruppo delle prime. Una squadra molto incentrata sui due americani, ma che ha un suo equilibrio. Noi dobbiamo essere pronti a giocare sullo stesso piano motivazionale, mettendoci quella rabbia in più di chi sta facendo fatica a mostrare le proprie qualità. Cosa mi aspetto dalla mia squadra? Qualcosa in più al di là del rendimento di ognuno consono con le aspettative. E’ chiaro che la soglia che abbiano raggiunto in questo momento non è sufficiente e ci vuole il contributo di tutti per esprimere il meglio sul campo. Mi aspetto un contributo da parte di tutti perché si innalzi il livello tecnico generale. Anche chi ha avuto fino a dora un livello alto, oggi deve rimboccarsi le maniche e fare qualcosa in più aiutando anche chi mostra più difficoltà. Siena? Ha due giocatori americani straordinari. Fanno in media 45 punti in due e tirano molto. Sono due giocatori sui quali vi sarà un lavoro difensivo abbastanza complesso. Loro hanno talento e qualità; il centro Myers ha una prestanza fisica importante. Anche i due playmaker sono di altissimo livello. Loro giocano a ritmo alto. Il tecnico della Moncada, parla anche dell’americano, Perrin Buford. "Dal primo giorno Buford è stato oggetto di argomento ed è vero che non sempre lui ha avuto un giusto approccio e atteggiamento. E’ anche vero che si è trasformato molto rispetto a delle abitudini non sue, che però noi abbiamo. Il primo apprezzamento è che sta provando a essere qualcosa di diverso rispetto a quello che era, per venire incontro alle nostre esigenze. Perrin ha una esuberanza e uno strapotere fisico-atletico che gli consentono di fare delle giocate assolutamente fuori dalle righe che possono essere valutate come forzature se fa canestro o no. Andando qualche volta fuori dalle righe dà la percezione di avere una prestazione altalenante. Dobbiamo fare in modo, come squadra, di sintonizzarci sulle sue caratteristiche così come lui sulle nostre. Fra gli americani di riferimento di tutte le squadre, Buford è all’ottavo posto. Lui, ovviamente, deve togliere qualche ramo secco, ma vorrei che non fosse un capro espiatorio di qualcosa che non funziona ancora. Perrin è il migliore rimbalzista e 5 fra i falli subiti. Sono dati positivi sui quali partire, ma bisogna fare ulteriori passi per migliore insieme.

RINO DE LAURENTIIS: Dobbiamo essere concentrati soprattutto per tutto quello che ci è mancato nelle ultime sfide. Viene una squadra che è in un buon momento. Ognuno di noi deve fare il massimo per dare supporto alla squadra e riuscire a portare a casa i due punti. I problemi ci sono, ma dobbiamo essere bravi a restare uniti. In casa riusciamo a recuperare, mentre i break che abbiamo fuori casa vengono pagati il doppio. Vogliamo più continuità e non fare sempre gli stessi errori"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento