rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Sport

Dopo cinque sconfitte, la Fortitudo è pronta ad affrontare Tortona

Il direttore sportivo dei biancazzurri, Cristian Mayer: "L'atteggiamento del gruppo è cambiato. Sono tutti un po’ più preoccupati rispetto a prima"

La Fortitudo Agrigento è un po’ più in salute rispetto a tre settimane fa. Ovviamente dopo cinque sconfitte, l’atteggiamento del gruppo è un po’ cambiato. Sono tutti un po’ più preoccupati rispetto a prima. Abbiamo fatto un girone d’andata veramente ottimo, creando tante aspettative. Tutto questo adesso ci sta un po’  schiacciando. Ben vengano queste problematiche, perché spesso è così che si matura. Sono questi i momenti in cui si cresce maggiormente, imparando a gestire le sconfitte". E' con queste parole che il direttore sportivo dei biancazzurri, Cristian Mayer, analizza l’attuale momento della squadra agrigentina. 

Domani, al PalaMoncada, la Fortitudo Agrigento affronterà Tortona. Palla a 2 alle 18. La partita è valevole per la 19esima giornata del campionato di serie A2.

"Speriamo di vincere quanto prima, in modo da riprendere il passo che avevamo ad inizio campionato.  Ai ragazzi ho detto dove devono migliorare, dal punto di vista tecnico sono dei grandi lavoratori. Sotto l’aspetto mentale - conclude Mayer - vanno guidati. Contro Tortona, da parte nostra, mi aspetto una gara inizialmente nervosa. Riuscire a vincere questa partita potrebbe essere davvero importante”.

"Sarà una grande partita, siamo affamati – ha detto Pendarvis Williams - . Per noi è un periodo difficile. Mi aspetto e voglio una partita solida, dobbiamo riuscire a vincere. Tortona? Come tutte le squadre di  questo campionato, ha nel roster grandi giocatori. Dobbiamo iniziare forte e giocare con convinzione, soltanto così possiamo riuscire a vincere. Contro Tortona dobbiamo giocare bene in difesa e insieme in attacco, cercando di muovere sempre palla e riuscendo a prendere dei tiri buoni. Come sto? Mi sento alla grande, sono contento d’essere tornato alla Fortitudo Agrigento. Rispetto alla prima volta che ho vestito il biancazzurro, mi sento più responsabile. Adesso, ho più esperienza.  Sono felice qui, i tifosi mi hanno accolto a braccia aperte sin dalla prima volta che sono arrivato. Amo Agrigento, amo Porto Empedocle e amo questa gente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo cinque sconfitte, la Fortitudo è pronta ad affrontare Tortona

AgrigentoNotizie è in caricamento