menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monreale-Ribera si va verso il faccia a faccia, i crispini annunciano il silenzio stampa

Le parti dovranno comparire di fronte l'organo giudicante nella sede del Comitato Regionale Siciliano. Al giudizio della Commissione Disciplinare, dovranno sottostare l'allenatore Salvatore Brucculeri, l'ex giocatore Rome

Continua il tam-tam tra Monreale e Ribera. Il famigerato "caso Ribera" non accenna scrivere titoli di coda. Infatti, è stata fissata per giorno 3 aprile, alle 15.30, l'udienza davanti alla Commissione disciplinare territoriale.
 
Per quella data le parti dovranno comparire di fronte l'organo giudicante nella sede del Comitato regionale siciliano. Al giudizio della Commissione disciplinare, dovranno sottostare l’allenatore del Ribera Salvatore Brucculeri, l’ex giocatore dell’Audace Monreale, Salvatore Romeo (oggi tesserato del Gemini), ma anche il Ribera calcio e l’Audace Monreale. Le società sono destinatarie del deferimento per il principio della responsabilità oggettiva.
 
A firmare il provvedimento è stato il procuratore federale vicario, Alfredo Mensitieri, che ha demandato tutto alla Commissione Disciplinare per far luce sui fatti precedenti la gara Monreale-Ribera del 23 ottobre scorso.
 
La società crispina aspetterà il 3 aprile in silenzio. Infatti, secondo quanto riferito dalla dirigenza di casa Ribera, "nessun proprio tesserato renderà più alcuna dichiarazione sulla vicenda, a qualsiasi titolo ed a chicchessia: ciò a tutela dell'immagine della società e nel rispetto delle prerogative degli organi federali preposti ai necessari accertamenti. Si precisa infine che, in virtù delle superiori determinazioni, la società ha  espressamente conferito mandato ai propri legali, già incaricati della difesa nel procedimento in corso, di agire a tutela e difesa dei propri interessi, nelle sedi giudiziarie ritenute opportune, nei confronti di chiunque  renda dichiarazioni lesive o diffamatorie nei confronti del buon nome e dell'immagine della detta società o suoi tesserati".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento