menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eccellenza, Raffadali: adeguare subito lo stadio

La questione principale da risolvere riguarda la tribuna. Nello spazio riservato al pubblico, infatti, non è prevista la zona riservata agli ospiti

Archiviata la splendida vittoria del campionato di Promozione, che ha riportato il Raffadali Calcio nel massimo torneo regionale, dopo cinque anni di "purgatorio", è già tempo di programmare la prossima stagione in Eccellenza. La dirigenza della società ha intanto organizzato una riunione per fare il punto sulla situazione, per chiudere, anche da un punto di vista finanziario, la stagione appena trascorsa. Ma anche per cominciare a programmare quella futura, iniziando a capire chi vorrà continuare ad impegnarsi e quanti vorranno iniziare da adesso a collaborare.

Ma la gestione tecnica e quella finanziaria non sono i soli due aspetti da programmare. Il problema della struttura, e cioè lo stadio comunale, rappresenta un altro aspetto per il quale si dovranno trovare delle soluzioni. La questione principale da risolvere riguarda la tribuna dello stadio che con la promozione in Eccellenza dovrà necessariamente essere adeguata. Nello spazio riservato al pubblico, infatti, non è prevista la zona riservata agli ospiti e, in questo modo, difficilmente si potranno ottenere i nulla osta per la disputa delle gare interne. Il sindaco uscente Silvio Cuffaro all'indomani della vittoria del campionato, si era già messo in contatto con i tecnici, dando anche dei precisi indirizzi, per trovare la soluzione più idonea e, allo stesso tempo, meno dispendiosa.

L'idea è quella di utilizzare lo spazio compreso tra l'attuale tribuna coperta e lo spogliatoio, attualmente inutilizzato, e impiantarvi una tribuna precostruita di circa 200 posti a sedere, da utilizzare come settore ospiti. La sezione di stadio, completamente autonoma e dotata di un ingresso indipendente, sarebbe dotata di un bagno chimico provvisorio, in attesa di eventuali lavori futuri. Questa soluzione rappresenta, al momento attuale, la più praticabile tra quelle possibili, considerando soprattutto che il tempo stringe e la nuova stagione è ormai alle porte e in appena tre mesi si dovrà procedere con la decisione con l'acquisto della tribuna e il suo relativo montaggio. Dovrà essere questo uno dei primi compiti del nuovo assessore allo Sport che dovrebbe insediarsi già dalla prossima settimana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento