menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alessi deciso e determinato: "Il salto di categoria? Un prestigio per tutti"

Il direttore generale rompe il silenzio e tuona così: "Agrigento è una piazza importante, il prestigio che potrebbe offrire il salto di categoria interessa non solo a noi ma dovrebbe interessare a tutti quanti"

"Continuiamo a sognare la serie D. Ci proveremo in tutti i modi, il nostro obiettivo non cambia". Il direttore generale dell'Akragas calcio, Silvio Alessi, rompe il silenzio e tuona così: "Agrigento è una piazza importante, il prestigio che potrebbe offrire il salto di categoria interessa non solo a noi ma dovrebbe interessare a tutti quanti. Abbiamo interrotto il silenzio stampa - spiega Alessi - per chiarire ancora una volta i nostri obiettivi, rimasti uguali malgrado la sconfitta di domenica scorsa".

Deciso e determinato, il direttore generale Silvio Alessi si rivolge anche ai tifosi. "Dobbiamo remare tutti verso la stessa direzione, i fischi non fanno bene alla squadra. Domenica abbiamo avuto tanta sfortuna: un palo, un gol annullato e un Valderice che in casa ha fatto la sua partita".

A Silvio Alessi, chiediamo un parere sulla partita di domenica, match che sulla carta dovrebbe essere favorevole per il team akragantino. "Abbiamo massimo rispetto per la Palermitana; noi dobbiamo fare la nostra partita, loro hanno un tecnico esperto, ma ripeto noi abbiamo bisogno di punti".

Dirigenti e addetti ai lavori non mollano, l'Akragas fa quadrato e si ricompatta. "Giocatori, dirigenza e allenatori continuano a lavorare per lo stesso obiettivo, confermiamo tutti e andiamo avanti. Solo stando uniti - afferma Alessi - potremmo provare a raggiungere l'ambita serie D".

Il Ribera vola e l'Akragas insegue, già da oggi pomeriggio i ragazzi del tecnico Raffaele, si ritroveranno all'Esseneto, per preparare al meglio la sfida contro la Palermitana.

Il fanalino di coda che sfida la quarta della classe. Sarà una sfida tra "arrabbiati e affamati". Entrambe le squadre vogliono ottenere punti importanti per centrare obiettivi diversi.

L'Akragas non molla, polemiche e critiche non stanno indebolendo una squadra sorretta da basi solide e da obiettivi chiari. Il silenzio viene rotto da riconferme, Alessi e la dirigenza continuano a marciare verso il limbo della serie D.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento