Akragas, nel mirino c'è il palermitano Claudio Sparacello

Il reparto offensivo andrebbe anche rinforzato con il possibile ritorno in biancazzurro di Andrea Di Grazia, il fantasista malgrado gradirebbe una permanenza a Catania, nel suo futuro potrebbe esserci ancora una volta l'Akragas

Claudio Sparacello

Claudio Sparacello vicino all'Akragas, il forte attaccante palermitano potrebbe essere il primo rinforzo dei biancazzurri. L'asse Trapani-Agrigento si fa calda, Tirri e Faggiano lavorano insieme. Nell'affare Sparacello potrebbe anche rientrare il difensore Christian Terlizzi, profilo gradito in quel di Agrigento.

Il reparto offensivo andrebbe anche rinforzato con il possibile ritorno in biancazzurro di Andrea Di Grazia, il fantasista malgrado gradirebbe una permanenza a Catania, nel suo futuro potrebbe esserci ancora una volta l'Akragas. Sparacello e Di Grazia, il tandem offensivo che potrebbe davvero fare bene.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo è reduce da un'esperienza a Padova, Sparacello 21 enne palermitano in undici presenze con i padovani ha segnato due reti. Sette presenze in serie B, con il suo Trapani e zero gol. Forza fisica e voglia di emergere, il primo nome della lista di Peppino Tirri, potrebbe proprio essere quello dell'attaccante palermitano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, ancora positivi in provincia: a Ravanusa i casi salgono a sette

  • "Se l'è cantata... è un burdellu ora": Antonino Mangione si "pente" e i due esecutori dell'agguato tremano

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento