menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Matteo Zanini

Matteo Zanini

Zanini re di Catania, "clamoroso al Cibali": l'Akragas vince il derby

Il terzino biancazzurro trova un gol allo scadere, mandando in crisi gli etnei. La squadra del tecnico Rigoli ha dominato, ma i tre punti vanno a mister Di Napoli

Clamoroso al "Cibali", l'Akragas vince all'ultimo respiro: Zanini è il re. Mancava un secondo al triplice fischio finale e Matteo Zanini firma una vittoria più che importante.

Dopo una partita a senso unico, arriva il colpo che forse ti aspetti. E' ancora lui, il giovane jolly dei biancazzurri, che dai venticique metri spiazza Pisseri e chiude, di fatto, la partita. Il Catania ci ha provato da tutte le distenze. Pali, traverse e gol sfiorati: nulla di fatto. Questa sfida la vince ancora il "piedone" di Marreo Zanini.  

Nel primo tempo per il Catania, l'asse tra Parisi e Di Grazia - ex biancazzurri - ha funzionato. Gli uomini di Rigoli hanno impegnato la difesa biancazzurra, ma Pane ha bloccato tutti i palloni.

Il Catania recrimina un rigore, Di Grazia si invola in area, Pane blocca: l'ex Akragas si lascia cadere e per l'arbitro non ci sono dubbi, ammonito il giovane esterno. L'Akragas sfrutta le ripartenze, è Gomez a scappare via, ma Pisseri chiude lo speccio della porta. Il Catania spinge con Di Grazia, è proprio l'ex biancazzurro, l'uomonpiù pericoloso. Per l'Akragas, è Scrugli ad imbastire l'azione e lanciando Gomez. 

Nel secondo tempo è assedio Catania. I padroni di casa hanno preso a pallonate la porta difesa da Pasquale Pane. Traversa di Di Grazie, palo sfiorato da Paolucci e Biagianti a tu per tu con l'estremo difensore biancazzurro, non calcia forte. Rigoli - clamorosamente - chiama in panchina l'uomo migliore del secondo tempo, Andrea Di Grazia, al suo posto Russotto.

Per l'Akragas, fuori Scrugli e dentro Coppola. I biancazzurri provano a sfruttare le ripartenze, Cocuzza non alza la testa e calcia in mano a Pisseri. Gomez ringhia ma nulla da fare. Al '93 arriva la grande botta di Matteo Zanini. Il terzino trova il suo secondo gol consecutivo, regalando tre punti importanti, sei in due partite. Ai biancazzurri il derby, la sfida tra Rigoli e Di Napoli questa volta, la vince il tecnico dell'Akragas. E' apoteosi biancazzurra.

TABELLINO CATANIA-AKRAGAS 0-1 (Zanini 94')

Catania (4-3-3) Pisseri, Parisi, Drausio, Bergamelli, Bastrini, Biagianti, Scoppa, Fornito ( 78′ Piscitella), Di Grazia ( 65′ Russotto), Paolucci, Calil ( 82′ Anastasi)

Akragas: Pane, Scrugli, Carrillo, Marino, Russo ( 58′ Coppola), Carrotta, Pezzella, Zanini, Gomez, Cocuzza ( 78′ Longo), Salandria

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento