menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mauro Miccichè

Mauro Miccichè

Casteltermini - Libertas, la verità di mister Mauro Miccichè

La gara di Coppa Italia è stata sospesa al ventesimo minuto del secondo tempo. L'allenatore agrigentino punta il dito sulla classe arbitrale, raccontando la sua versione

Turno di Coppa Italia in casa Casteltermini. Doveva essere una partita tranquilla in quel dello stadio "Lombardo", ma così non è stato. Il Casteltermini, nel pomeriggio di ieri, ha incontrato la Libertas. La partita però, secondo quanto ha raccontato l'allenatore  Mauro Miccichè, avrebbe avuto uno "strano epilogo".

"E' successo davvero qualcosa di impossibile - spiega il tecnico del Casteltermini. Io stavo operando un cambio, ma poi ho creduto meglio far entrare un altro ragazzo, facendo una variazione in corso. L'arbitro mi ha fatto segno di no, dicendomi che la sostituzione si era già concretizzata. Ma non è stato così, perchè il ragazzo non aveva ancora lasciato il terreno di gioco, in quanto sottoposto a visite mediche. Nella confusione - spiega Mauro Miccichè - l'arbitro espelle me, la discussione non si è placata e lui, senza avvisare entrambi i capitani delle squadra, fischia la fine della gara. Faremo ricorso? Credo che la società qualcosa vorrà farla. Alla fine del match l'arbitro ha detto che la gara è stata sospesa per colpa mia, perchè non mi sono allontanato dal terreno di gioco. Ci tengo a precisare che tutto ciò non è assolutamente vero, io chiedevo soltanto spiegazioni sul regolamento. L'arbitro avrebbe dovuto chiamare il capitano della squadra e spiegargli la situazione, cosa che non ha fatto". 

L'arbitro in questione è il signor Claudio Scarantino di Caltanissetta, gli assistenti Alfonso Saieva e Pietro Bennici di Agrigento. L'episodio è accaduto poco prima del ventesimo minuto del secondo tempo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento