menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Silvio Alessi e Marcello Giavarini

Silvio Alessi e Marcello Giavarini

"Caso Alessi", settimana intensa per l'Akragas: la società torna a dividersi

"Il rapporto idilliaco" tra i due presidenti, è durato due stagioni. Intanto, il Marcello Giavarini diserta lo stadio "Esseneto" per motivi di lavoro

"C’eravamo tanto amati…" L’idillio tra i due presidenti, Silvio Alessi e Marcello Giavarini, è durato due stagioni. Silvio Alessi ha sempre difeso il patron licatese, ma adesso qualcosa è cambiato. Una poltrona per due? L’imprenditore agrigentino non ha mai scansato le problematiche societarie, tutt’altro.

Alessi, è stato nella passata stagione, il collante perfetto tra soci di maggioranza e minoranza. La figura dell’ex patron unico, è stata sempre il punto fermo dell’Akragas dell’ultimo quinquennio. A tenere banco in queste ore è il "caso Alessi", uno dei due presidenti, sta valutando di lasciare l’incarico.

Una scelta importante, dettata da qualche ruggine con Marcello Giavarini. L’imprenditore licatese ha disertato lo stadio per impegni di lavoro. Cosa rischia l’Akragas con l’addio di Silvio Alessi? Il presidente del Cda è stato chiaro "lascio la carica ma non smetto d’essere socio".

Il presidente del Consiglio di amministrazione, dopo anni di successi, scende dalla poltrona più alta. Dall’Eccellenza alla LegaPro, supportato - nei professionisti - da quel Marcello Giavarini che adesso sta in religioso silenzio.

La quiete societaria è durata poco, la dirigenza torna a spaccarsi. Questa volta non c’è collante che tiene, Alessi fa la voce grossa. In tribuna vip domenica, sono tornati ad accomorsarsi Calogero Trupia e Angelo Vella, due della vecchia guardia.

Assente, Nino Di Giacomo, il direttore generale non ha assistito alla partita tra biancazzurri e Messina. Sarà una settimana importante in casa Akragas, non è escluso che ci sia anche un faccia a faccia societario, l’ennesimo.

A dividersi sono anche i tifosi, i supporter della tribuna hanno applaudito la squadra, la curva ha scioperato. Saranno giorni pesanti, Di Napoli dovrà proteggere dalla querelle societaria la sua squadra, domenica è ancora sfida salvezza. La Paganese ha gli stessi punti dell’Akragas, quattordici, il tecnico sprona i suoi e spera di recuperare gli infortunati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento