rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Sport

Akragas che batosta, la Casertana serve il "poker" ai biancazzurri

Troppe le assenze per fronteggiare questa Casertana, sono mancati come il pane i vari Capuano, Muscatt e Vicente, i padroni di casa hanno fatto ciò che hanno voluto

Batosta Akragas, i biancazzurri perdono 4 a 0 contro la Casertana. Le tante assenze hanno fatto sì che i padroni di casa demolissero i biancazzurri. Tre gol al pronti via e Akragas che ha capito ben poco. Ad aprire le marcature nel primo tempo è Giannone: al 13' è lui ad insaccare la prima rete alle spalle di Roberto Maurantonio.

L'Akragas prova a reagire ma il doppio svantaggio arriva al 29' con De Angelis. La partita si fa dura per i biancazzurri, la difesa senza Zach Muscatt e Ciro Capuano va allo sbando e il terzo gol arriva dal dischetto.

Ciccio Salandria commette fallo e per l'arbitro non ci sono dubbi, è rigore. Dagli undici metri è Alfageme a spiazzare l'estremo difensore biancazzurro. L'Akragas chiude il primo tempo sotto di tre gol.

Nel secondo tempo, i biancazzurri tentano di riaprire la gara, ma la Casertana non molla. Al 49' è Alfageme a firmare una doppietta, servendo il poker casalingo: 4 a 0 e incubo Akragas. Nel finale sciupa Matteo Di Piazza, a mettere dentro il gol della bandiera è Vito Leonetti, ma per l'arbitro l'attaccante è in fuorigioco e quindi gol annullato.

Finisce così la gara, quattro a zero e Akragas che esce sconfitta. Una gara d'affanno per i biancazzurri di Pino Rigoli, la difesa senza leader non ha retto, ed a metà campo Urban Zibert e Bruno Vicente sono mancati come il pane. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas che batosta, la Casertana serve il "poker" ai biancazzurri

AgrigentoNotizie è in caricamento