menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calciopoli, l'arbitro palmese Salvatore Racalbuto dovrà risarcire la Federcalcio

La sezione giurisdizionale del Lazio della Corte dei Conti ha condannato gli arbitri coinvolti nello scandalo di Calciopoli del 2006. Secondo quanto si apprende, l'accusa è quella di "danno all'immagine"

La sezione giurisdizionale del Lazio della Corte dei Conti ha condannato gli arbitri coinvolti nello scandalo di Calciopoli del 2006. Secondo quanto si apprende, l'accusa è quella di "danno all'immagine" e per questo devono risarcimenti alla Federcalcio per un totale di quasi 4 milioni.

Tra i condannati ci sarebbe anche l'arbitro Salvatore Racalbuto. Originario di Palma di Montechiaro il direttore di gara dovrebbe risarcire 100mila euro per danno di immagine.
 
A fare compagnia all'ex arbitro italiano, i suoi colleghi illustri: Massimo De Sanctis, Paolo Bergamo e cosi via. Si tratta di una prima condanna alla quale gli interessati possono far ricorso.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento