menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gaetano Monachello e James Rodriguez

Gaetano Monachello e James Rodriguez

Monachello: "Akragas? Non adesso, Rodriguez vero amico"

Il calciatore del Monaco parla di calciomercato, ma anche di nuovi amori e vere amicizie. Il talento di Palma di Montechiaro è richiestissimo in Premier League

Vacanze finite per il centravanti Gaetano Monachello. L'attuale attaccante del Monaco è già al lavoro per preparare la stagione agonista 2014/2015. 

Il palmese doc, quasi sicuramente lascerà il club del Principato per accasarsi in un team della Premier League. Gaetano Monachello, ex di Parma e Inter, è stato avvistato per più di una partita in quel dello stadio "Esseneto", sotto i suoi occhi l'Akragas degli amici Totò Catania e Salvatore Caci. "Un futuro all'Akragas? Purtroppo accettare adesso sarebbe da pazzi, ho diverse richieste dalla Premier. Se avessi giocato in LegaPro, sarei andato di corsa all'Akragas, è una bella realtà. In futuro? Mai dire mai, magari tra qualche anno. Sì, è vero, conosco bene il direttore Catania e non posso far altro che consigliargli di continuare così. Sta facendo un buon lavoro ad Agrigento - ammette Monachello - ha fatto e sta facendo sognare l'Akragas".

Gaetano Monachello anche quest'anno ha dovuto chiudere la sua stagione estiva anticipatamente, lasciando amici e nuovi amori in quel di Palma di Montechiaro: "Si ricomincia. Ho un mix di sensazioni ogni volta che lascio il mio paese: gioia e tristezza su tutte. Lascio la mia famiglia e la mia Federica, con lei è stato tutto strano. E' stato il mio primo amore, quello tra 12enni, e adesso ci siamo ritrovati e, perchè no, ci stiamo riprovando. E' una brava ragazza E poi si sà: il primo amore non si scorda mai". 

Tra le sue amicizie Gaetano Monachello, ricorda anche James Rodriguez, attaccante della Colombia e rivelazione del mondiale in Brasile, nonché compagno di squadra nel Monaco. A Monachello chiediamo, cosa dirà al suo compagno di reparto. " Cosa gli dirò? Lo prenderò un po' in giro, e poi ovviamente gli chiederò la maglia, al mondiale è stato un grande".

In estate ha capeggiato a Palma di Montechiaro uno striscione con su scritto "Orgoglio palmese", Monachello è anche stato testimonial di diverse iniziative, rivolte ai giovani. Lui risponde così: "Sono innamorato del mio paese, amo i bambini e sono fiero quando posso dare loro una piccola gioia".

Gaetano Monachello si conferma leader dentro e fuori il campo, una nuova stagione sta per iniziare e lui scalda gli scarpini con la sua immancabile maglia numero 73.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento