rotate-mobile
Calcio

Serie D, ecco gli "under" per la stagione 2023-2024: sono tre le annate coinvolte

Nel campionato dilettanti della prossima stagione i fuoriquota continueranno ad essere 4: obbligo di schierare dal 1' e per tutta la durata dell'incontro almeno un classe 2003, due classe 2004 e un classe 2005. Lo ha stabilito la Lega Nazionale Dilettanti, con il comunicato ufficiale n. 237

Nel campionato di Serie D 2023-2024 i fuoriquota continueranno ad essere 4: obbligo di schierare dal 1' e per tutta la durata dell'incontro almeno un classe 2003, due classe 2004 e un classe 2005. Lo ha stabilito la Lega Nazionale Dilettanti, con il comunicato ufficiale n. 237: ne dà notizia una nota pubblicata dall'Akragas sulla propria pagina FB. 

In Eccellenza e Promozione 2023-2024, invece, le regole nazionali prevedono l'obbligo di schierare dal 1' e per tutta la durata dell'incontro almeno un classe 2003 ed un classe 2004. Come di consueto viene data la possibilità ai singoli Comitati Regionali di prevedere un utilizzo numerico maggiore in Eccellenza e Promozione. Ma in ogni caso sempre prevedendo non più di 3 unità. Cosa praticata negli ultimi anni sia in Piemonte che in Lombardia. Possono comunque essere concesse eventuali deroghe per 4 fuoriquota.

Il numero minimo di 2 fuoriquota da dover schierare obbligatoriamente tra Eccellenza e Promozione è comunque di riferimento per le partite di categoria che si svolgeranno in ambito nazionale (fase nazionale Coppa Italia; gare spareggio – promozione fra le seconde classificate del Campionato di Eccellenza per l’ammissione al Campionato Nazionale Serie D, ivi comprese – in quest’ultimo caso – quelle che eventualmente potrebbero svolgersi fra squadre appartenenti allo stesso Comitato Regionale).

Ci sono indicazioni anche per i campionati Under 19: al Nazionale potranno partecipare tutti i calciatori nati dal 1° gennaio 2005 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15° anno di età. E’ consentito impiegare fino ad un massimo di 3 calciatori fuori quota, dei quali 2 nati dal 1° Gennaio 2004 in poi ed uno senza alcuna limitazione in relazione all’età massima.

Al Regionale potranno partecipare i calciatori nati dal 1° gennaio 2005 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15° anno di età. È consentito impiegare fino ad un massimo di 3 calciatori fuoriquota, nati dal 1° gennaio 2004 in poi, in base alle disposizioni emanate dai singoli Comitati Regionali.

Al Provinciale potranno partecipare i calciatori nati dal 1° gennaio 2005 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15° anno di età. È consentito impiegare fino a un massimo di 4 calciatori fuoriquota, nati dal 1° gennaio 2003 in poi, in base alle disposizioni emanate dai singoli Comitati Regionali.

Per quel che concerne invece l'Under 18 sia Regionale che Provinciale, possono partecipare i calciatori nati dal 1° gennaio 2006 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15° anno di età, in base alle disposizioni emanate dai singoli Comitati Regionali. Non è consentito in questo caso l’impiego di calciatori fuoriquota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, ecco gli "under" per la stagione 2023-2024: sono tre le annate coinvolte

AgrigentoNotizie è in caricamento