rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Calcio

Verso Marsala-Sciacca, Geraldi: "Dobbiamo fare punti per scalare la classifica"

Il tecnico neroverde parla degli avversari: "Non sono più quelli di inizio stagione, si sono attrezzati con giocatori di categoria, servirà la miglior squadra". Sugli infortunati: "Licata sta meglio ma abbiamo avuto altre defezioni, sceglierò l'undici migliore"

Dopo la sconfitta casalinga contro il Marineo e l'eliminazione dalla Coppa Italia contro l'Akragas lo Sciacca torna in campo per affrontare al Mancuso di Paceco il Marsala fanalino di coda del girone A di Eccellenza. Il tecnico della squadra neroverde Giuseppe Geraldi analizza le prospettive del gruppo in vista di questo match.

In prima battuta il tecnico ha parlato degli avversari: "Ci vorrà massimo impegno - ha affermato - e la massima concentrazione. Il Marsala non è quello dell’inizio del campionato: anche se abbiamo poche informazioni sappiamo che hanno fatto acquisti di profili di esperienza che conoscono la categoria. Ci vorrà il miglior Sciacca per vincere".

Geraldi è poi tornato sulla partita contro l'Akragas, nella quale lo Sciacca nonostante l'eliminazione non ha sfigurato, sottolineando la necessità di affiancare il risultato alle partite ben giocate: "A livello di prestazione sì - ha detto - ho visto un approccio importante ad Agrigento, ce la siamo giocata alla pari contro una squadra che deve sostanzialmente vincere il campionato. Sono contento della prestazione ma non del risultato e siccome a noi servono i risultati a Marsala oltre la prestazione servirà il risultato. Non può bastarci la prestazione ci servono i punti per cominciare a scalare la classifica".

L'allenatore saccense ha fatto il punto sugli indisponibili e sulle possibili scelte: "Licata sta meglio - ha spiegato -anche se abbiamo avuto altre defezioni durante la settimana. Terrò conto di chi ha giocato due partite consecutive perché dobbiamo gestire la fatica ma come sempre sceglierò la squadra che ritengo la migliore per vincere la partita".

In conclusione il tecnico si è soffermato sull'utilizzo degli under: "Abbiamo dei giovani interessanti - ha concluso .alcuni hanno esordito in coppa altri in campionato, forse giusto un paio non hanno debuttato ma ovviamente non li considero under ma adulti. Alla loro età c’è gente che gioca in categorie superiori: loro stessi devono pensare di essere grandi, di far parte di questa squadra e di comportarsi da giocatori grandi"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Marsala-Sciacca, Geraldi: "Dobbiamo fare punti per scalare la classifica"

AgrigentoNotizie è in caricamento