rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Calcio

La Pro Favara perde con onore contro la Mazarese ma il ds Longo è arrabbiato: "Battuti per i continui errori dell'arbitro"

Al Bruccoleri i gialloblu fanno la partita per lunghi tratti ma a passare sono gli ospiti grazie al gol di Modou. La squadra esce tra gli applausi dei tifosi. Il direttore sportivo tuona per l'arbitraggio: "Spero che l'osservatore prenda coscenza dei disastri del giudice di gara"

Battuta d’arresto per la Pro Favara che al Bruccoleri gioca una grande partita ma non riesce ad avere ragione di una Mazarese alla fine corsara e capace di portare a casa il massimo risultato con il minimo scarto. Nonostante la sconfitta la squadra gialloblù esce a testa alta, applaudita dai suoi tifosi  che l’hanno chiamata sotto la curva: resta però nell’ambiente l’amaro in bocca per una partita che poteva avere un esito diverso, anche alla luce di un arbitraggio ritenuto non all’altezza.

Nel primo tempo la squadra di Tudisco crea tante occasioni con il portiere giallorosso De Miere costretto più volte agli straordinari superandosi prima su un gran tiro da fuori di Morris Passawe e poi a tu per tu con Bamba. La Mazarese prova a reagire con Messina, il cui diagonale incrociato non crea particolari problemi a Sendin. Col passare dei minuti Passawe continua la sua personale sfida con De Miere andando vicino al gol  prima di testa sugli sviluppi di un corner con la palla.

Nella ripresa la Pro Favara confeziona altre due palle gol, prima con Rinoldo che dopo uno spunto personale non trova la coordinazione per calciare e poi col solito Passawe, il cui tiro è bloccato agevolmente da De Miere. La Mazarese col passare dei minuti cresce di giri e dopo aver sfiorato il vantaggio con Messina, che costringe Sendin ad un grande intervento in controtempo, trova il gol vittoria al 72’. A segnarlo è  Modou, lesto nel ribadire in porta una punizione di Sekkoum stampatasi sulla traversa dopo la deviazione della barriera. A rendere ancora più amaro il pomeriggio gli infortuni di Bossa e Aureliano, che saranno valutati in settimana. In virtù di questo risultato la Pro Favara resta  ferma a quota 13 punti, raggiunta dal Mazara vittorioso sul Marsala.

Il tecnico Francesco Tudisco ha voluto elogiare a fine partita la sua squadra: “Abbiamo perso una partita -ha affermato - in cui meritavamo di portare punti alla classifica. Il gesto dei tifosi che ci hanno richiamato in campo per applaudire la prestazione non ci leva l'amarezza ma ci premia per lo sforzo, la fatica, la prestazione tutto cuore che una squadra imbottita di ragazzi oggi ha fatto. Il calcio è questo. Giochi, crei e poi alla prima occasione sei punito. Peccato. Da martedì testa alla prossima gara di Mazara sperando di ricevere buone notizie dall'infermeria"

Il direttore sportivo della Pro Favara Tino Longo ha voluto esprimere la sua amarezza per l’arbitraggio, un tema che nel girone di Eccellenza continua ad essere d’attualità: “Non mi sono mai lamentato - afferma ad AgrigentoNotizie - né mai cercato scuse nelle sconfitte però questa volta parlo di un arbitro  che ci ha fatto perdere una partita per continui errori esageratamente unico protagonista assoluto in una partita importante per la mia squadra.  Ripeto abbiamo perso ma questa ci brucia spero che l’osservatore oggi in tribuna abbia la coscienza del disastro di questo signore. Continuo a credere in questa squadra forse la più giovane del campionato ma che sono sicuro che alla fine la spunteremo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pro Favara perde con onore contro la Mazarese ma il ds Longo è arrabbiato: "Battuti per i continui errori dell'arbitro"

AgrigentoNotizie è in caricamento