rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Calcio

Pro Favara, il ds Longo: “Stagione straordinaria, l’anno prossimo vogliamo vincere il campionato”

Il direttore sportivo gialloblù analizza il percorso della squadra e rivela le ambizioni future: “Abbiamo raggiunto l’obiettivo facendo anche uno step in più, siamo consapevoli che con degli innesti di categoria possiamo dire la nostra”

rimasto tale nonostante la sconfitta per 3-0 nella semifinale playoff contro la Don Carlo Misilmeri, che ha posto fine alla stagione. Il direttore sportivo gialloblù Tino Longo esprime le sue considerazioni sul percorso della squadra e rilancia in vista dell’anno prossimo: “L’obiettivo è vincere il campionato”.

In prima battuta il dirigente della Pro Favara analizza il cammino della squadra: “La stagione è stata straordinaria - afferma ad AgrigentoNotizie - abbiamo avuto le idee chiare con la società sin da giugno: l’obiettivo era alzare l’asticella rispetto agli anni precedenti. Io stesso, essendo abituato alla Serie D e non all’Eccellenza, che ho dovuto studiare in questi anni, non volevo fare un campionato di sofferenza. La società mi ha consentito di poter costruire e programmare il futuro dandomi delle certezze assolute: il club non mi ha fatto mancare nulla e ho lavorato rispettando il budget assegnato, un budget perfetto per poter completare un’ossatura ed essere nei primi posti. Abbiamo rispettato i nostri programmi: arrivare ai playoff poi è stato merito dei ragazzi e dell’allenatore”.

Longo dà poi la sua chiave di lettura in merito alla sconfitta contro la Don Carlo Misilmeri di domenica: “La squadra ha dimostrato di essere pronta e in grado di affrontare i playoff - spiega - ovviamente abbiamo pagato una rosa più corta rispetto alla concorrenza, che ha costruito organici attrezzati e profondi. La differenza l’ha fatta proprio questo punto: Misilmeri ha una squadra forte e attrezzata per vincere, se avessimo avuto una rosa lunga come quella loro ma anche di Canicattì, Enna, Mazarese per fare giusto qualche esempio, avremmo potuto fare di più. Quindi posso fare solamente un plauso ai miei ragazzi che sono arrivati fin qui e rendere tutto l’onore alla Don Carlo Misilmeri. Chi ha visto la partita sa che abbiamo creato tante occasioni ma abbiamo perso 3-0 quindi non possiamo cercare alibi, va bene così”.

Il direttore sportivo gialloblù in merito alle prospettive del club getta immediatamente la maschera preannunciando l’intenzione di voler fare un altro salto di qualità: “Noi quest’anno non ci siamo mai nascosti - conclude  Longo - d’altronde abbiamo messo in campo una rosa che certo non si poteva accontentare della salvezza: andare più in basso del sesto posto o almeno con un certo distacco dall’alta classifica sarebbe stato un fallimento. Abbiamo rispettato l’obiettivo prefissato facendo anche un passaggio in più. Adesso le prospettive sono cambiate: abbiamo visto che aggiungendo a questa rosa 4-5 elementi di categoria che possono dare più freschezza nell’arco di 30 partite ce la possiamo giocare. Come non mi sono nascosto l’anno scorso, non mi nascondo nemmeno adesso: l’incarico da parte del presidente è quello di costruire una squadra per vincere il campionato. Il presidente Castronovo assieme agli altri dirigenti che si sono impegnati per far crescere la squadra non si nascondono: l’obiettivo è confermare il più possibile il gruppo e poi implementare l’ossatura di squadra con dei giocatori che ci diano esperienza nei momenti chiave"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Favara, il ds Longo: “Stagione straordinaria, l’anno prossimo vogliamo vincere il campionato”

AgrigentoNotizie è in caricamento