Calcio

Partita farsa col Canicattì, il Marsala si presenta con sette giocatori: gara sospesa dopo due minuti

Dopo le due reti segnate dai biancorossi l'arbitro è costretto a interrompere il match per l'infortunio di un giocatore marsalese

Ha del clamoroso quanto accaduto a Ravanusa dove è andata in scena la sfida tra il Canicattì e la Dolce Onorio Marsala. I biancorossi portano a casa i tre punti in una partita che è durata solamente due minuti. La Dolce Onorio Marsala che già aveva dovuto dare forfait in Coppa Italia si è presentata infatti al Saraceno di Ravanusa con soli sette giocatori, ovvero il minimo consentito per disputare la partita, che in un clima surreale ha avuto effettivamente inizio.

Nel giro di novanta secondi i biancorossi hanno segnato due reti con Iraci e Biondo. L’infortunio occorso a Mujala, fattosi male subito dopo aver ricevuto palla dopo il secondo gol del Canicattì ha di fatto posto fine alla “partita”  conclusasi per le statistiche sul risultato di 2-0 per i padroni di casa con l'arbitro che ha dovuto fischiare la fine del match,

Quella che doveva essere una festa per l’inizio della nuova stagione si è trasformata in una bruttissima pagina per il calcio siciliano. Adesso bisognerà capire cosa succederà perché una situazione del genere se dovesse ripetersi può rovinare già in partenza la regolarità di un campionato che al contrario ha tutte le carte in regola per poter essere memorabile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partita farsa col Canicattì, il Marsala si presenta con sette giocatori: gara sospesa dopo due minuti

AgrigentoNotizie è in caricamento