rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Calcio

Nord e sud s’incontrano per la “Partita dell’amicizia”: in campo “Quelli del venerdì” e “Gli amici della Brianza”

Una gara molto combattuto che, nel primo tempo, è stato dominato dalla squadra lombarda. Poi un’entusiasmante rimonta nella seconda frazione di gioco che ha visto la squadra di casa imporsi per 6 a 3

Due squadre amatoriali, “Quelli del Venerdì” e “Gli Amici della Brianza”, hanno dato vita alla “Partita dell’amicizia” unendo nord e sud d’Italia alo stadio comunale “Saraceno” di Ravanusa. 

“Quelli del Venerdì” è la squadra di casa, attiva da più di 25 anni, guidata da Totò La Marca che si incontra, come suggerisce il nome, ogni venerdì sera. “Questa realtà calcistica – dice La Marca – è nata per il puro scopo di divertirsi insieme attraverso il gioco del calcio, aggregando persone diverse tra loro ma che sono unite da un senso vivo di amicizia, di legami che generano un sentimento identitario sia per la maglia che indossano ma anche per l’appartenenza al territorio”.

Invece la storia de “Gli Amici della Brianza", guidata da Fabio Di Pasquali (di origini Ravanusane), inizia nel 2004. “Siamo uno sparuto gruppo di amici – afferma Fabio – ormai ex calciatori che non vogliono appendere le scarpette al chiodo e non hanno alcuna intenzione di abbandonare quello che è lo sport più bello del mondo. Giochiamo a calcio per divertirci e stare insieme. Le nostre partite le disputiamo nel campo che si trova al fianco dell'autodromo di Monza ed in particolare nei pressi della celeberrima curva di Lesmo, nel Comune di Biassono (Provincia di Monza e Brianza). Siamo amici calciofili dei comuni di Biassono, Vedano al Lambro, Monza, Agliate e Casatenovo, e ci ritroviamo anche noi ogni venerdì sera per la consueta partitella”.

Questo evento – come si legge in una nota – è stato voluto fortemente dalle due squadre e si realizza con un concreto desiderio di rispettare una promessa fatta anni fa dai due capitani, unendo simbolicamente i due capi dell'Italia, sotto il Monte Saraceno, per trascorrere un’eesperienza di condivisione nello sport e con l’obbiettivo di intraprendere un percorso di amicizia e allo stesso tempo fare uno scambio culturale tra i rispettivi componenti e territori di queste realtà calcistiche.

In maglia rossa “Quelli del Venerdì” e in maglia blu scura “Gli Amici della Brianza”. Ad arbitrare l’incontro il ravanusano Giovanni Di Caro. Sugli spalti un pubblico numeroso. Prima del fischio d’inizio le due squadre hanno osservato un minuto di silenzio in ricordo sia delle vittime della tragedia di Ravanusa, avvenuta lo scorso dicembre, che per le vittime della guerra inUcraina.

Per metà del primo tempo, le due squadre si sono studiate e misurate alternando giocate che però non hanno preoccupato i rispettivi portieri. Poi è venuto fuori il centrocampo de "Gli Amici della Brianza" che, con dei lanci in verticale e cross dalle fasce laterali, è riuscito a mettere in difficoltà soprattutto la difesa di "Quelli del Venerdì" portandosi in vantaggio, prima con la rete di Giulio Giacometti, poi con Antonio Giannini e ancora con Giulio Giacometti per il 3 a 0. Il primo tempo si è concluso con il risultato di 3 a 1 a favore della squadra ospite e con la rete di Pietro La Marca della squadra di casa, che con un diagonale ha superato il portiere avversario accorciando le distanze.

Nel secondo tempo mister Mario Borgese ha cambiato la tattica di gioco azzeccando le sostituzioni. La nuova formazione di "Quelli del Venerdì" con Giuseppe Zagarrio, Lillo Mancuso, Mauro Toccacelli e Carmelo Giannone ha cominciato a dominare soprattutto a centrocampo, riuscendo a mandare in rete per ben tre volte "la punta di diamante" Andrea Veneziano, agganciando prima il pareggio e poi il vantaggio facendo così una tripletta. Con ulteriori attacchi nell'area avversaria, è arrivato pure un gol in autorete causato da un difensore brianzolo. Prima dello scadere del secondo tempo, con un pressing continuo, un’altra rete con Mauro Toccacelli. Il risultato finale è stato di 6 a 3 per "Quelli del Venerdì".

È stato un incontro pieno di tanto agonismo, passione e amicizia che ha unito realtà sportive geograficamente lontane ma vicine grazie al gioco del calcio.

“Al dì là del risultato finale - hanno detto i protagonisti - il vero vincitore è stato lo sport”. Dopo la partita i giocatori, insieme all'arbitro si sono ritrovati per un pranzo conviviale offerto dalla squadra di “Quelli del Venerdì”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nord e sud s’incontrano per la “Partita dell’amicizia”: in campo “Quelli del venerdì” e “Gli amici della Brianza”

AgrigentoNotizie è in caricamento