rotate-mobile
Domenica, 2 Aprile 2023
Calcio

Verso Monreale-Canicattì, Matera: "Loro hanno dato filo da torcere al Misilmeri, sarà una partita dura"

L'attaccante biancorosso esprime le sue considerazioni sul proseguo della stagione e sulle prospettive della squadra: "Il girone di ritorno sarà complicato, noi vogliamo continuare così sempre gara dopo gara"

Dopo la vittoria sul Mazara il Canicattì torna in campo domani pomeriggio al Ribolla di Palermo per affrontare il Monreale, terzultima compagine del girone A di Eccellenza: obiettivo dei racinari quello di continuare a tenere a distanza di sicurezza le inseguitrici Misilmeri e Akragas, distanti rispettivamente cinque e sei lunghezze.

L'attaccante biancorosso Federico Matera ha espresso sulla pagina Facebook della squadra le sue considerazioni sulla sfida di domani: "Sarà una partita difficile come lo sono tutte nel girone di ritorno - ha affermato - ognuno ha il suo obiettivo, chi i play-off, chi vincere, chi la salvezza, sarà sempre complicato. Il Monreale è una buona squadra, lo ha fatto vedere contro il Misilmeri cui ha dato filo da torcere".

Il centravanti del Canicattì ha parlato anche del percorso compiuto sino ad ora dalla squadra: "Sicuramente come ogni anno il Canicattì è un protagonista - ha sottolineato - è il terzo anno che sono qui e abbiamo sempre fatto campionati di vertice. Sicuramente il Covid ci ha fermato in due anni nei quali stavamo facendo bene. Quest’anno siamo sicuri di noi stessi: speriamo di continuare così anche se il girone di ritorno sarà molto tosto. Si spera che sia l’anno buono. Giochiamo sempre per vincere ogni partita, ne mancano tredici vedremo. Il campionato è molto attrezzato, ci sono diverse squadre valide, puoi vincere e perdere con tutti: l’importante è tenere i piedi per terra e pensare partita dopo partita".

Matera ha poi parlato della presenza dei tifosi e del suo ruolino personale: "Noi abbiamo giocato praticamente sempre fuori casa -ha detto - perché a Ravanusa abbiamo giocato poco e quando l’abbiamo fatto eravamo a porte chiuse per quanto i tifosi fossero fuori allo stadio. Spero che riaprano al più presto le tribune per loro e soprattutto per noi: sono il nostro valore aggiunto. A livello personale mi sta mancano un pochettino il gol, speriamo di sbloccarci di nuovo e tornare ad aiutare i ragazzi coi miei gol: l’importante resta comunque vincere quindi va bene così"

In conclusione l'attaccante racinaro ha parlato degli impegni di un mese di febbraio che si configura come complicato: "Ci attende un mese pesante e soprattutto importante: si deciderà molto. Dobbiamo arrivare allo scontro diretto con Misilmeri nel miglior modo possibile ma intanto guardiamo partita dopo partita, adesso pensiamo al Monreale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Monreale-Canicattì, Matera: "Loro hanno dato filo da torcere al Misilmeri, sarà una partita dura"

AgrigentoNotizie è in caricamento